Sunday, December 4, 2022
Quotidiano Nazionale Indipendente


Vince la Destra Italiana e Giorgia Meloni sarà la prima donna Presidente del Consiglio della Repubblica

E’ andata finire proprio come previsto dai sondaggi. Con la Meloni in testa e tutti gli altri a seguire. Non c’é stata sorpresa come sperava “l’allettato” Letta che dal quartier generale del PD è dato partente, destinazione Parigi dove si dedicherà ad uno dei suoi hobby preferiti: l’insegnamento! Non c’é stato nessun sorpasso per il pentastellato e pentasurclassato Conte. Non si è salvato nemmeno il cuore pulsante della sinistra post comunista che ha raccolto ben poco rispetto a quel che era nel loro programma.
Il Popolo d’Italia ha emesso la sentenza assegnando la vittoria storica al centro destra! Un primato che vale il riscatto dei patrioti che si son battuti con la chiarezza e le proposte di ricette valide, per strappare l’egemonia ai finti democratici senza programma, senza idee, accomunati da un solo unico scopo: quello di rendere la Nazione un oggetto misterioso ingovernabile e impantanabile da poter plasmare secondo i piani più loschi e indefinibili che mirano principalmente a tessere trame per l’esclusivo bene delle loro aggregazioni politiche.
Le avevano tentate tutte anche la strana coppia” Calenda & Renzi, mirante principalmente a mantenere le singole posizioni e di qualche amico (a) più stretti nel panorama politico nazionale: visti i risultati, almeno tale obiettivo son riusciti a centrarlo.
Il M5S passa dai 333 deputati e senatori del 2018 alla manciata di parlamentari e c’é chi sia persuaso che sia stata un’affermazione. I dati reali però confermano come l’Italia possa essere guidata dal centrodestra. Ora sia restituita finalmente la giusta attenzione alle priorità degli Italiani!


di Riccardo ColaoDirettore del Quotidiano l’Italiano

ROMA – Il Popolo d’Italia ha votato ed ha deciso che Giorgia Meloni dovrà e potrà essere la prima donna Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica Italiana. Non ci sono dubbi e nemmeno possono essere sollevati dubbi su un responso chiaro, preciso, indiscutibile!

Mattarella non avrà altra scelta che quella ufficiale e motivata per conferirle incarico di formare finalmente un Governo a trazione del “centro-destra”. Un esecutivo che ha solide basi nelle maggioranze conquistate sia alla Camera dei Deputati che al Senato.

Finalmente, dopo tanti presidenti tecnici e dopo una sequela di governi istituzionali (mai votati) i cittadini godranno il privilegio di essere governati senza inciuci e e senza compromessi.

Ha vinto l’Italia dei Patrioti. Patrioti sì! Quelli che hanno scelto di difendere i confini della nostra penisola, quelli che non hanno mai perduto la fiducia nei valori storici che ci rappresentano e che ci consentono di tenere la testa alta anche in Europa al confronto dei tanti pupazzi burocrati europei, quelli che sostengono l’economia nazionale con il loro lavoro, in mezzo a mille difficoltà.

Hanno vinto gli Italiani Patrioti e non i “pidioti”, i “pentastallati”, i “calendati”. Il voto dei vincitori pesa sulla bilancia a dimostrazione che “Uno non vale uno” e che tutti per una e una per tutti è la sintesi di queste elezioni politiche 2022 che vedono in Giorgia Meloni la vincitrice assoluta.

Anche nello stesso centro destra sia Salvini che Berlusconi, pur portando il loro contributo, non hanno potuto competere o addirittura prevalere sulla Meloni. Essere arrivata prima per la futura premier è la garanzia che nessun altro potrà sbarrarle la strada intrapresa per sedere sulla prima poltrona di Palazzo Chigi.

E’ andata finire proprio come previsto dai sondaggi. Con la Meloni in testa e tutti gli altri a seguire. Non c’é stata sorpresa come sperava “l’allettato” Letta che dal quartier generale del PD è dato partente, destinazione Parigi dove si dedicherà ad uno dei suoi hobby preferiti: l’insegnamento! Non c’é stato nessun sorpasso per il pentastellato e pentasurclassato Conte. Non si è salvato nemmeno il cuore pulsante della sinistra post comunista che ha raccolto ben poco rispetto a quel che era nel loro programma.
Il Popolo d’Italia ha emesso la sentenza assegnando la vittoria storica al centro destra! Un primato che vale il riscatto dei patrioti che si son battuti con la chiarezza e le proposte di ricette valide, per strappare l’egemonia ai finti democratici senza programma, senza idee, accomunati da un solo unico scopo: quello di rendere la Nazione un oggetto misterioso ingovernabile e impantanabile da poter plasmare secondo i piani più loschi e indefinibili che mirano principalmente a tessere trame per l’esclusivo bene delle loro aggregazioni politiche.
Le avevano tentate tutte anche la strana coppia” Calenda & Renzi, mirante principalmente a mantenere le singole posizioni e di qualche amico (a) più stretti nel panorama politico nazionale: visti i risultati, almeno tale obiettivo son riusciti a centrarlo.
Il M5S passa dai trecentotrentatre deputati e senatori del 2018 alla manciata di parlamentari e c’é chi sia persuaso che sia stata un’affermazione. I dati reali però confermano come l’Italia possa essere guidata dal centrodestra. Ora sia restituita finalmente la giusta attenzione alle priorità degli Italiani!

Questo risultato premia il lavoro della nuova leader che vincitori e vinti dovranno rispettare per non stravolgere il risultato del voto dei cittadini ma soprattutto per consegnare il Paese a una figura nuova, onesta, virtualmente e materialmente, sotto il profilo politico e umano che potrà restituire all’Italia la dignità e il rispetto in Europa e nel Mondo.

Complimenti e auguri Giorgia Meloni, finalmente l’Italia s’é desta!

Riccardo Colao

Comments


Lascia un commento