Monday, May 29, 2023
Quotidiano Nazionale Indipendente


In libreria “Gustav Thöni – Dentro e fuori pista”, biografia della leggenda di sci alpino e proprietario dello storico Hotel Bella Vista di Trafoi, Stelvio

Pubblicato da Athesia-Tappeiner Verlag, il libro ripercorre la vita straordinaria di Thöni: dal paesino di Trafoi, ai piedi dello Stelvio, al gradino più alto del podio nello sci alpino, come figura trainante dello sport e del turismo invernale altoatesino, ma anche punto di riferimento nella società, in quanto ponte tra la cultura tedesca, italiana e ladina. Gustav eredita dal bisnonno Ludwig Ortler la locanda Bella Vista, oggi apprezzato Family Hotel gestito dalla sua famiglia con la passione e l’amore che li contraddistingue.


di Nicola Colao per il Quotidiano l’Italiano

TRAFOI (BZ) – È disponibile nelle librerie (e online) il volume “Gustav Thöni – Dentro e fuori pista” realizzato dal giornalista Christian J. Rainer, opera che descrive a tutto tondo la figura del grande campione di sci alpino, legata indissolubilmente al territorio dell’Alto Adige. Un libro che fa rivivere, ai suoi coetanei e amanti dello sci di tutti i tempi, racconti e imprese epiche che hanno lasciato un’impronta importante nella storia, ma anche un modello per i giovani capace di trasmettere l’entusiasmo e l’audacia per esaudire i propri sogni e obiettivi.  

Grande atleta Thöni, ma anche pioniere dello sci alpino, che ha entusiasmato e fatto riscoprire a milioni di italiani l’amore per gli sport invernali e acceso, negli anni ‘70, un faro su un territorio ricco di fascino. La vita sportiva di Gustav Thöni è costellata di vittorie e talento, così come quella personale, proprio come rimarca il titolo del libro di Rainer: oltre alle favolose conquiste mondiali, Thöni ha saputo entrare nei cuori delle persone. Tra tutte, i Campionati del Mondo di casa del 1970 in Val Gardena, la vittoria olimpica del 1972 a Sapporo, la corsa del secolo nella seconda manche dello slalom di Coppa del Mondo a St. Moritz nel 1974 o la snervante finale di Coppa del Mondo del 1975 in Val Gardena. Figura generosa, ha ricoperto anche il ruolo di allenatore di un altro campione dello sci italiano, Alberto Tomba. Thöni sciatore più vincente di tutti i tempi, nonostante gli anni, ha mantenuto intatto il suo entusiasmo per lo sci e per le sue montagne, dove si trova il “Bella Vista Hotel” a Trafoi, sullo Stelvio, gestito con dedizione e impegno dalla sua famiglia. All’interno della struttura, un piccolo “Museo dello sci” narra la sua storia, tra cimeli e scatti indimenticabili. È qui che, circondato dai suoi numerosi nipoti, è ancora oggi un punto di riferimento, nonché protagonista di alcune iniziative come “Sciare con Gustav”. Durante l’inverno è lo stesso Thöni, infatti, ad accompagnare gli ospiti della struttura sulle piste innevate con la sua “Scuola di Sci Trafoi”: un modo di tramandare, alle nuove generazioni, non solo la tecnica giusta per stare sulle piste ma anche quella saggezza che solo le vere leggende riescono a trasmettere.  

Un campione che, con umiltà, ha saputo negli anni rimanere leggenda e fonte d’ispirazione per gli amanti degli sport invernali e non, una figura concreta come la gente dell’Alto Adige, radicata nel proprio territorio ed orgogliosa delle proprie tradizioni. Tutto questo da scoprire pagina dopo pagina del nuovo libro di Christian Rainer “Gustav Thöni – Dentro e fuori pista” un viaggio emozionante che racconta lo sportivo ma anche l’uomo. 

La cover del volume

Comments


Lascia un commento