Sunday, March 3, 2024
Quotidiano Nazionale Indipendente


Categoria: Arte


La “merda d’artista” ha un elevato valore a Catanzaro capoluogo della Calabria

«Colorare i frangiflutti del porto – dichiarava illusoriamente qualcuno – ha significato dare un nuovo volto ad un angolo caratteristico del Capoluogo che ora, grazie al tocco magico di Sirelli, è diventato un vero e proprio monumento da visitare a Catanzaro».
La manzoniana “Merda d’Artista   ha valore: un vasetto è stato acquistato nel 2016 per 275.000 euro. Non fatelo sapere alle case d’asta: qualche cubo sirelliano potrebbe sparire per tornare, a pezzetti, su Christies o, più popolarmente, su ebay!

By L'Italiano , in Arte Cronaca Italiana Rubriche , at 29/01/2024

A Firenze la mostra di Anish Kapoor. Untrue Unreal! Conosciamo da vicino il celebre maestro che ha rivoluzionato l’idea di scultura nell’arte contemporanea

Con le sue prime opere ha affrontato la storia del Terzo Reich e si è confrontato con l’identità post-bellica della Germania come mezzo per rompere il silenzio sul passato recente. Attraverso la parodia del saluto nazista o la citazione visiva e la decostruzione dell’architettura nazionalsocialista e dei miti germanici, Kiefer ha esplorato la propria identità e la propria cultura.

By L'Italiano , in Arte Cronaca Italiana Rubriche , at 23/01/2024

Luca Sforzini (proprietario del Castello di Castellar Ponzano, Tortona) lancia un pubblico appello: “Aiutateci a ritrovare la lapide quattrocentesca di Ludovico il Moro perduta a Castellar Ponzano tra gli anni ’60 e ’70 del ‘900”

 “La scomparsa della lapide risale ad un periodo in cui il Castello era trascurato, e probabilmente non si è prestata attenzione alla grande importanza storica di quel marmo. Eppure quella lapide è parte del patrimonio culturale di Tortona e dell’Italia intera: siamo fortunati ad averne una riproduzione, che può agevolare le ricerche. Forse non è perduta per sempre”.

By L'Italiano , in Arte Cronaca Italiana Rubriche , at 13/01/2024

Marco Favata, palermitano, particolarmente apprezzato artista per la straordinaria capacità di tradurre pensieri e luoghi tramite la pittura espone in via Emanuele Notarbartolo

Edite dal “Centro d’arte Raffaello”, rappresentano una rivisitazione in chiave pop della Cupola più iconica di Palermo, quella di San Giuseppe dei Teatini, al Cassaro, in cui la bellezza maestosa si staglia su quattro coloratissimi sfondi.
Ad allietare il vernissage Marco Evangelista al sax che proporrà un repertorio di musica Bossanova/pop/deep house, con brani di interpreti nazionali e internazionali degli anni ottanta fino ai grandi successi di oggi.

By L'Italiano , in Arte Cronaca Italiana Rubriche , at 02/01/2024

Pagina successiva »