Thursday, February 2, 2023
Quotidiano Nazionale Indipendente


Categoria: Corpo Diplomatico


 «All’aumento di capitale hanno partecipato family office come Larry S.p.A. —veicolo di investimento della famiglia di Enrico Falck— e molte società del settore della transizione energetica come Fenice Invest, Valore Energia, Tobago, MelPart Holding di Stefano Meloni, ma anche un gran numero di GreenVestor» spiega Niccolò Sovico, ceo, ideatore e co-fondatore di Ener2Crowd.com 

A coronare i risultati della startup «numero uno» in Italia per gli investimenti ed il risparmio sostenibile ottenuti in campo operativo (raddoppio dei volumi raccolti, per un totale raggiunto di 13,2 milioni di euro di finanziamenti green, aumento del rendimento medio annuo al 6,6%, senza considerare i bonus e le promo di cui beneficiano i GreenVestor, zero default e più del 99% delle rate pagate puntualmente o in anticipo, e che confermano una crescita di valore della startup di oltre 53 volte rispetto al momento della sua fondazione) vi è ora dunque il raggiungimento di quota un milione di euro nell’aumento di capitale «seed».

By L'Italiano , in Corpo Diplomatico Cronaca Italiana Economia Rubriche , at 29/01/2023

Unione Europea. Pro Vita Famiglia: con risoluzione sulla Convenzione di Istanbul, promossa agenda LGBT

«La Convenzione di Istanbul è un cavallo di Troia per introdurre l’agenda LGBTQI negli ordinamenti e nelle scuole di tutta Europa. E’ grave che a febbraio sia prevista la votazione in Plenaria del Parlamento Europeo per adottarla e imporla agli Stati Membri. Ci chiediamo, cosa succederà a quegli Stati Membri che decideranno di non ratificare o recedere dalla Convenzione? Faremo di tutto affinché la proposta venga bocciata.
Si tratterebbe, altrimenti, di una gravissima ingerenza nei confronti della sovranità degli Stati Membri e metterebbe a rischio milioni di donne, bambini e famiglie, queste ultime senza più diritti per la propria libertà educativa»

By L'Italiano , in Corpo Diplomatico Politica ed Esteri , at 26/01/2023

Tutti siamo, toto corde, con l’Ucraina, con il suo diritto a respingere, come nazione, la tentata invasione da parte della Federazione Russa. Però si resta non perplessi bensì allibiti quando si vede, da una parte, un Governo ucraino sostenere una chiesa ortodossa definita nazionale

Non si entra nel merito, da liberali, su dove inizino e dove finiscano le competenze di Costantinopoli o di Mosca, ma di come l’autorità politica vi si inserisca. Si giunge fino al punto di discutere, sul culto, circa quali santi ammettere, per proibire tutti quelli “russi”.

By L'Italiano , in Corpo Diplomatico Editoriali Politica ed Esteri , at 23/01/2023

Il messaggio augurale per il 2023 di S.A.R. Vittorio Emanuele Duca di Savoia, principe di Napoli, agli Italiani

Il mio augurio è che nel 2023 ci si possa ritrovare attorno a quei princìpi che hanno fatto dell’Italia “una d’arme, di lingua, d’altare, di memorie, di sangue e di cor”, per usare le parole del nostro più grande scrittore, Alessandro Manzoni, di cui tra qualche mese celebreremo i 150 anni dalla morte. Ai giovani è affidata la continuità di questo percorso e a tale proposito guardo con speranza a mio figlio Emanuele Filiberto, a mia nuora Clotilde e alle mie care nipoti Vittoria e Luisa, che saranno con me ad Altacomba, il 18 Marzo prossimo, per riaffermare la continuità con l’eredità storica e dinastica di Umberto II, di cui ricorrerà il quarantesimo della nascita al Cielo.

By L'Italiano , in Corpo Diplomatico Cronaca Italiana In Evidenza , at 10/01/2023

Osservatorio Pro Vita & Famiglia: Benedetto XVI. Pro Vita Famiglia: Dolore per scomparsa. Fu Pontefice dei Principi non negoziabili

I Principi non negoziabili che ha sempre ribadito e difeso, con estrema franchezza e riuscendo a coniugare Fede e Ragione, sono alla base della nostra azione – nata proprio sotto il suo Pontificato – e continueranno per noi ad essere un faro che ci indicherà la rotta da seguire

By L'Italiano , in Corpo Diplomatico Cronaca Italiana Politica Italiana , at 03/01/2023

Conflitto Ucraina-Russia e finanziamenti occidentali come i rubli distribuiti da Woland agli spettatori, nel Maestro e Margherita, per citare il romanzo di un autore di Kiev

Tutti si sono dovuti arrendere al patriottismo degli ucraini, dare loro finanziamenti e armi per resistere, lanciare la controffensiva. Tutti hanno fatto la loro parte, compresa l’Italia. Tuttavia, in modo eclatante, la ha fatto l’Unione europea, la Commissione di Ursula von der Leyen, l’alto rappresentante per la Politica estera e di difesa, Josep Borrell. La cosa rende consapevoli gli ambienti comunitari dell’Unione europea che occorre andare oltre, nella costruzione di forze armate comuni per l’autodifesa, pur nell’ambito dell’Alleanza Atlantica. Però, data la prudenza necessitata in ambito d’Alleanza, per evitare una disastrosa estensione del conflitto, in pratica la Terza guerra mondiale, l’Unione europea ha potuto essere più agile nel giocare il proprio ruolo.

By L'Italiano , in Corpo Diplomatico Editoriali Politica ed Esteri , at 22/11/2022

Pagina successiva »