Friday, April 19, 2024
Quotidiano Nazionale Indipendente


Lgbt. Pro Vita Famiglia: Bene Governo italiano su legge ungherese

“Pensiamo alle centinaia di progetti gender nelle scuole italiane o alla Carriera Alias. Un’influenza psicologica che indirizza bambini e adolescenti verso pesanti terapie ormonali e interventi chirurgici distruttivi e irreversibili, insinuando nella mente dei giovani la menzogna di essere “nati nel corpo sbagliato”


di Gianfranco Simmaco per il Quotidiano l’Italiano

«La legge ungherese che vieta l’indottrinamento LGBTQI+ dei minori, sia attraverso i media che nelle scuole, è un faro di civiltà che dovrebbe essere ricopiato. In Italia e nel mondo, infatti, aumenta a dismisura il numero di bambini e adolescenti in crisi di identità sessuale a causa del continuo bombardamento gender e arcobaleno.

Pensiamo alle centinaia di progetti gender nelle scuole italiane o alla Carriera Alias. Un’influenza psicologica che indirizza bambini e adolescenti verso pesanti terapie ormonali e interventi chirurgici distruttivi e irreversibili, insinuando nella mente dei giovani la menzogna di essere “nati nel corpo sbagliato”.

Non stupisce che le istituzioni di questa Unione Europea si schierino contro chi difende i diritti dei bambini. Bene ha fatto il Governo italiano a non schierarsi». Così Jacopo Coghe, portavoce di Pro Vita e Famiglia Onlus.

Jacopo Coghe, portavoce di Pro Vita e Famiglia Onlus.
testatina

Comments


Lascia un commento