Friday, March 1, 2024
Quotidiano Nazionale Indipendente


Catanzaro: quel che resta del Cinema Orso finisce in mani private. Il Sindaco sta a guardare e la Città vede sfumare un’altra delle promesse elettorali da parte di Nick Anatra Zoppa

Così mentre da una parte si cerca di mascherare le magagne annacquandole nel clima natalizio e del “volemose bene” spunta una nuova problematica che inchioda Fiorita e la sua traballante accozzaglia di assessori e tecnici ben remunerati alla totale evidente sconfitta nel campo del recupero dei beni privati che avrebbero potuto diventare pubblici con benefici per i cittadini. Un’altra delle promesse elettorali non mantenute mentre Fiorita come “Pippo non lo sa” saltella ovunque può presenziare in tutte le manifestazioni della città e se la ride beato!


di Pasquale Talarico per il Quotidiano l’Italiano (dalla Redazione Catanzarese)

CATANZARO – Gli scrittori del genere poliziesco “giallo” sanno bene che un indizio è solo un indizio; due indizi sono una coppia di indizi ma già tre indizi formano una, sia pure flebile, prova.

“Allora” (o “allara” se preferite) se sommiamo: 1) la mancata partenza per Roma al fine di sollecitare la riapertura della stazione di Sala (Claudio Ruga sedicente presidente di un comitato per la restituzione della “casa ferroviaria” ai piedi della Città aspetta e spera ma l’ora non si avvicina) 2) alla mancata soluzione del depuratore e 3) poi ancora allo scippo della facoltà di medicina la prova provata della scarsa capacità politica e amministrativa nella gestione del comune da parte della giunta e del sindaco attuale in carica (pro tempore) è palese davanti agli occhi di tutti gli elettori (sia quelli che li hanno sostenuto di cui molti pentiti – sia quelli che non li hanno sostenuti e ancor di più quelli che si sono astenuti consentendo il ribaltone.

Così mentre da una parte si cerca di mascherare le magagne annacquandole nel clima natalizio e del “volemose bene” spunta una nuova problematica che inchioda Fiorita e la sua traballante accozzaglia di assessori e tecnici ben remunerati alla totale evidente sconfitta nel campo del recupero dei beni privati che avrebbero potuto diventare pubblici con benefici per i cittadini. Un’altra delle promesse elettorali non mantenute mentre Fiorita come “Pippo non lo sa” saltella ovunque può presenziare in tutte le manifestazioni della città e se la ride beato!

Nick Fiorita e la sua giunta non hanno partecipato all’asta per l’acquisto di quel che resta dell’ex cinema Orso che è finito in mani private

Se n’é accorto il combattivo consigliere comunale Alfonso Riccio che ha inviato in redazione un comunicato dove “pigia”, senz’alcun timore reverenziale, il dito sulla piaga.

Sarà il clima delle feste che, mai come quest’anno, si respira nella nostra amata Catanzaro, adornata con luci, addobbi, così ricchi e belli da far invidia ad una capitale europea. Ma sembra essere scomparso dal dibattito politico, e, soprattutto dell’agenda del sindaco, il futuro dell’ex Cinema Orso nel quartiere marinaro.

L’acquisizione dell’ex cinema Orso al patrimonio comunale, infatti, fu uno dei punti di forza del sindaco e del suo movimento durante la campagna elettorale, ribadito nelle linee programmatiche e confermato da tutti i suoi fedelissimi in ogni occasione laddove si garantiva ai cittadini la ferrea volontà di ridare un cinema al quartiere marinaro.

E a questo punto la domanda sorge spontanea: ma novità? 

Va be’, visto che è Natale, ve la regaliamo noi la novità. Ci perdonerete se non usiamo video impostati, Telegram, chat, social. Siamo all’antica, comunicato stampa. 

È notizia di questi giorni, che l’ex Cinema Orso sia stato acquistato all’asta da un privato.

La domanda, a questo punto è: ma il cinema chi lo riattiverà, il privato ? O il sindaco ha altri progetti ?

E siccome è Natale ci sentiamo pure più buoni e anticipiamo la domanda dei permalosi sul perché trattiamo questo argomento proprio oggi. Rispondiamo che noi crediamo sia giusto ridare all’ex cinema Orso la sua destinazione originaria ricostruendo un cinema. Ci chiediamo solo se il prossimo Natale il cinema Orso potrà a pieno titolo inserirsi nell’offerta degli spettacoli offerti dalle sale già attive in città”.

Il comunicato del consigliere Riccio si chiude su queste note. Come sempre, per il momento – ma solo per il momento – da Catanzaro è tutto e chi avesse qualcosa da aggiungere può farlo chiedendo ospitalità

Pasquale Talarico

Il consigliere Eugenio Riccio che si sta battendo all’opposizione come un leone
Quel che resta del glorioso cinema Orso a Catanzaro Lido
testatina

Comments


Lascia un commento