Sunday, March 3, 2024
Quotidiano Nazionale Indipendente


Territori Contesi: su Canale Italia ospiti in diretta Kan Taniya e Vito Grittani ambasciatori per gli incarichi speciali del Ministero Affari Esteri dell’Abkhazia

Vito Grittani ha raccontato le sfide affrontate dai cittadini della Repubblica di Abkhazia: “Al momento i diplomi di istruzione superiore, i passaporti e altri documenti rilasciati nella Repubblica di Abkhazia non sono riconosciuti dall’Unione Europea. A questo proposito, abbiamo preparato un appello insieme ad avvocati competenti e lo abbiamo inviato al Ministero degli Affari Esteri italiano con la richiesta di organizzare un gruppo di lavoro per sviluppare un meccanismo che permetta ai cittadini dell’Abkhazia di realizzare i loro diritti umani fondamentali all’accesso all’istruzione e alla medicina”.

By L'Italiano , in Corpo Diplomatico Economia Politica ed Esteri Spettacolo , at 21/05/2023 Tag: , , , , ,

di Nicola Colao per il Quotidiano l’Italiano

ROMA – Il 19 maggio 2023, dalle 21:00 alle 23:00 ora di Mosca, gli ambasciatori per gli incarichi speciali del Ministero degli Affari Esteri dell’Abkhazia, Kan Tania e Vito Grittani, hanno partecipato al programma Notizie Oggi dell’importante canale televisivo italiano Canale Italia.

Il tema del programma è stato l’operazione militare speciale della Russia in Ucraina e un’analisi comparativa con altri conflitti nello spazio post-sovietico in generale. In particolare, si è parlato della guerra georgiano-abcasa e del modo in cui è stato istituito il moderno Stato abcaso. Kan Tania e Vito Grittani hanno spiegato le differenze tra la guerra georgiano-abkhaza e l’operazione militare speciale, il motivo per cui la Georgia ha scatenato la guerra e il motivo per cui il popolo abkhazo ha scelto di costruire uno Stato sovrano dopo la vittoria.

“In Abkhazia si sono svolti due referendum, nel 1994 e nel 1999, in cui il popolo ha deciso inequivocabilmente il destino del Paese: costruire uno Stato sovrano, democratico e governato dallo Stato di diritto”, ha dichiarato Kan Tania.  Inoltre, i diplomatici hanno parlato dello scopo per cui i volontari abkhazi della brigata internazionale “Pyatnashka”, creata da Akhra Avidzba, difendono il Donbass dal 2014. “I volontari abkhazi sono andati a difendere la popolazione del Donbass perché non potevano rimanere indifferenti alla sistematica discriminazione basata sull’etnia da parte delle autorità di Kiev. Questa è la stessa mancanza di rispetto per la loro lingua madre, la cultura e le tradizioni che i georgiani hanno mostrato agli abkhazi”, ha detto Kan Tania.  

Vito Grittani ha raccontato le sfide affrontate dai cittadini della Repubblica di Abkhazia: “Al momento i diplomi di istruzione superiore, i passaporti e altri documenti rilasciati nella Repubblica di Abkhazia non sono riconosciuti dall’Unione Europea. A questo proposito, abbiamo preparato un appello insieme ad avvocati competenti e lo abbiamo inviato al Ministero degli Affari Esteri italiano con la richiesta di organizzare un gruppo di lavoro per sviluppare un meccanismo che permetta ai cittadini dell’Abkhazia di realizzare i loro diritti umani fondamentali all’accesso all’istruzione e alla medicina”.

In studio erano presenti anche esperti legali italiani che si erano recati nel Donbass come osservatori internazionali durante i referendum nella Repubblica Popolare di Doneck (DNR),  Repubblica Popolare di Lugansk (LNR) e nelle regioni di Kherson e Zaporozhye.

I diplomatici abkhazi sono particolarmente grati al conduttore del programma, Vito Monaco, per averli ospitati su un’importante canale televisivo per dare voce a informazioni obiettive sulla Repubblica di Abkhazia.

Per chi volesse rivedere l’intera trasmissione cliccare sul seguente link

Gli Ospiti in Studio
Vito Grittani
Un momento della trasmissione

Comments


Lascia un commento