Wednesday, April 17, 2024
Quotidiano Nazionale Indipendente


Azienda Ospedaliera Universitaria “Renato Dulbecco” intervista al Presidente del Consiglio Regionale Filippo Mancuso

“Il Ministero della Salute chiarisce come nel caso specifico non si debba parlare di una nuova Azienda Ospedaliera ma più semplicemente della modificazione organizzativa di una preesistente Azienda Ospedaliera Universitaria attuata giustappunto mediante la incorporazione di un’altra Azienda Ospedaliera. Via libera, dunque, alla firma, nei prossimi giorni, del protocollo di intesa che vedrà la nascita della nuova Azienda Ospedaliera Universitaria”.


di Aristide Anfosso per il Quotidiano l’Italiano

CATANZARO – È di ieri la risposta del Ministero della Salute al quesito posto dal Presidente della Regione Calabria avente per oggetto la “Fusione per incorporazione della Azienda Ospedaliera Pugliese-Ciaccio” nella Azienda Ospedaliera Universitaria Mater Domini.

Come si ricorderà da parte degli Uffici preposti della Regione Calabria si era arrivati alla richiesta di un chiarimento da parte del Ministero per il fatto che poteva trattarsi non di una incorporazione di una azienda da parte di un’altra, ma bensì di una fusione di due aziende che avrebbero così dato vita ad una nuova entità giuridica.

Con la nota di ieri indirizzata alla Regione Calabria – dichiara il Presidente del Consiglio – il Ministero della Salute chiarisce come nel caso specifico non si debba parlare di una nuova Azienda Ospedaliera ma più semplicemente della modificazione organizzativa di una preesistente Azienda Ospedaliera Universitaria attuata giustappunto mediante la incorporazione di un’altra Azienda Ospedaliera. Via libera, dunque, alla firma, nei prossimi giorni, del protocollo di intesa che vedrà la nascita della nuova Azienda Ospedaliera Universitaria.

La mia soddisfazione è grandissima – continua Filippo Mancuso- perché posso, a ben dire, considerarmi padre e promotore nel 2021, della proposta di legge in tema di razionalizzazione e miglioramento dell’offerta assistenziale nel territorio regionale. La legge allora presentata prevede l’unificazione dell’azienda ospedaliera “Pugliese Ciaccio” e dell’Azienda Ospedaliera Universitaria “Mater Domini” di Catanzaro e prevede inoltre che la nuova Azienda assuma la denominazione di Azienda Ospedaliera Universitaria “Renato Dulbecco”.

L’Azienda Dulbecco avrà la disponibilità di 855 posti letto, l’apertura di nuovi reparti, l’ampliamento dei reparti esistenti e del Pronto Soccorso e l’opportunità di ampliare l’offerta formativa e specialistica medica e delle professioni sanitarie. Inoltre sarà raggiunto l’obiettivo di blindare ed incrementare le scuole di specializzazione. Quello di oggi è un gran bel giorno – conclude Filippo Mancuso-per la Città di Catanzaro e per l’intera Calabria“.

Filippo Mancuso, Presidente del Consiglio Regionale della Calabria
La sede del Policlinico nella località catanzarese di Germaneto
testatina

Comments


Lascia un commento