Sunday, April 14, 2024
Quotidiano Nazionale Indipendente


Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, la scrittrice Arianna Pigini ha presentato, con il consigliere regionale Fabio Capolei, l’incontro “In cammino verso la parità”, che si è svolto presso la Sala Mechelli del Consiglio regionale del Lazio

Sono intervenuti Francesco Menditto, Procuratore della Repubblica di Tivoli, Eugenia Trovalusci, collaboratore professionale assistente sociale senior Roma Asl6, Alessandro Amadori, esperto ad alta qualificazione del ministero dell’Istruzione e del Merito, Annamaria Bernardini De Pace, avvocato civilista specializzata in Diritto di Famiglia, Emilio Capoano, avvocato penalista del Foro di Roma, Roberta Beolchi presidente dell’associazione “Edela”, Sila Mochi, Co-founder di Inclusione Donna, Laura Trapani, Health & Well-being Certification Strategic center senior product developer RINA Services S.p.A, Stefania Mancini, Cofondatrice I-TEL società Benefit, Isabella de Martini, dott.ssa in Medicina e Chirurgia, specializzata in Neurologia, già membro del Parlamento europeo, ambasciatrice di Genova nel mondo, Laura Gori, fondatrice e CEO Way2Global Srl, Chiara Ciaburri Co-founder, Marketing & Sales Manager presso Myin Design.    


di Nicola Colao per il Quotidiano l’Italiano

ROMA – Alla vigilia della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, la scrittrice Arianna Pigini ha presentato, con il consigliere regionale Fabio Capolei, l’incontro “In cammino verso la parità”, che si è svolto presso la Sala Mechelli del Consiglio regionale del Lazio.     

Pigini è da anni impegnata attivamente con la sua associazione “L’ Abbraccio del Mediterraneo ets” nella sensibilizzazione di temi quali la parità di genere e il contrasto alla violenza. Mercoledì, in occasione del convegno tenusosi a via della Pisana, ha portato all’attenzione dei partecipanti due tematiche: l’attuazione della Convenzione di Istanbul nelle Procure Italiane e la certificazione di genere.    

Sono intervenuti Francesco Menditto, Procuratore della Repubblica di Tivoli, Eugenia Trovalusci, collaboratore professionale assistente sociale senior Roma Asl6, Alessandro Amadori, esperto ad alta qualificazione del ministero dell’Istruzione e del Merito, Annamaria Bernardini De Pace, avvocato civilista specializzata in Diritto di Famiglia, Emilio Capoano, avvocato penalista del Foro di Roma, Roberta Beolchi presidente dell’associazione “Edela”, Sila Mochi, Co-founder di Inclusione Donna, Laura Trapani, Health & Well-being Certification Strategic center senior product developer RINA Services S.p.A, Stefania Mancini, Cofondatrice I-TEL società Benefit, Isabella de Martini, dott.ssa in Medicina e Chirurgia, specializzata in Neurologia, già membro del Parlamento europeo, ambasciatrice di Genova nel mondo, Laura Gori, fondatrice e CEO Way2Global Srl, Chiara Ciaburri Co-founder, Marketing & Sales Manager presso Myin Design.    

Tra i relatori, particolarmente significativo l’intervento del dott. Menditto, Procuratore della Repubblica di Tivoli, che ha parlato dell’utilità del braccialetto elettronico nei casi di violenza di genere, come misura di prevenzione, nel rispetto le “4 P” della Convenzione di Istanbul. E ha invitato i promotori dell’iniziativa a coinvolgere, in un prossimo appuntamento, tutte le Procure d’Italia.    

“Raccolgo volentieri l’invito del Procuratore e mi prendo l’impegno di organizzare un nuovo incontro invitando tutte le Procure del Paese”, ha detto Arianna Pigini, “l’attenzione su questi temi deve essere sempre massima, non mancherà mai il mio impegno. Sono felice di fare la mia parte”.

Comments


Lascia un commento