Wednesday, May 22, 2024
Quotidiano Nazionale Indipendente


Giornata storica per la sanità Catanzarese e Calabrese. È nata oggi, con la firma del Protocollo d’intesa, da parte del Presidente della Regione Roberto Occhiuto e del Magnifico Rettore della Università Magna Grecia, l’Azienda Universitaria-Ospedaliera “Renato Dulbecco

La” Renato Dulbecco” porta il nome del Medico Catanzarese che è stato tra i primi Scienziati a progettare la mappatura ed il sequenziamento del Genoma Umano e che è stato insignito del Premio Nobel, nel 1975, per la sua scoperta dell’azione dei virus tumorali nelle cellule.


di Aristide Anfosso per il Quotidiano l’Italiano

Giornata storica per la sanità Catanzarese e Calabrese. È nata oggi, con la firma del Protocollo d’intesa, da parte del Presidente della Regione Roberto Occhiuto e del Magnifico Rettore della Università Magna Grecia, l’Azienda Universitaria-Ospedaliera “Renato Dulbecco. Era presente il Presidente del Consiglio Regionale Dr. Filippo Mancuso, firmatario della legge istitutiva e strenuo sostenitore della nuova Azienda. Erano inoltre presenti i due commissari straordinari Francesco Procopio del Pugliese e Vincenzo La Regina del Mater Domini, i Rettori degli altri Atenei, Nicola Leone di Unical, Giuseppe Zimbalatti della Mediterranea e Antonino Zumbo della Dante Alighieri, i Sindaci di Catanzaro Nicola Fiorita e di Cosenza Franz Caruso.

La” Renato Dulbecco” porta il nome del Medico Catanzarese che è stato tra i primi Scienziati a progettare la mappatura ed il sequenziamento del Genoma Umano e che è stato insignito del Premio Nobel, nel 1975, per la sua scoperta dell’azione dei virus tumorali nelle cellule.

Lo scienziato Renato Dulbeccor

L ‘Azienda Dulbecco nasce dalla fusione per incorporazione della Azienda Ospedaliera Pugliese-Ciaccio da parte della Azienda Ospedaliero-Universitaria Mater Domini. Avrà la disponibilità di 855 posti letto e prevede, tra l’altro, l’attivazione di un secondo Pronto Soccorso a Germaneto, l’attivazione di un Polo Pediatrico comprensivo di un Reparto di Neuropsichiatria Infantile e il futuro riconoscimento di Irccs. Con questo accordo l’UMG avrà dalla sua anche l’opportunità di richiedere l’istituzione di una nuova Scuola di Specializzazione per l’Emergenza-Urgenza e sicuramente anche altre Scuole di Specializzazione, attualmente mancanti nel repertorio formativo post laurea.

Un momento della riunione
testatina

Comments


Lascia un commento