Tuesday, December 6, 2022
Quotidiano Nazionale Indipendente


La cantina Nals Margreid e la seconda edizione delle sue Private Rarities: tre eccellenze per iniziare il nuovo anno all’insegna dell’unicità

Sirmian, Baron Salvadori e Punggl le tre rarità che la cantina altoatesina Nals Margreid propone per iniziare il nuovo anno con brindisi di assoluta qualità: si tratta della collezione Private Rarities, un trittico di bottiglie selezionatissime composto da gocce che ben rappresentano il territorio e la storia della cantina.


dalla Redazione Enogastronomica del Quotidiano l’Italiano

Nalles (BZ), 3 gennaio 2022 – Una selezione di vini di prima scelta, custoditi in piccole quantità nelle cantine riservate di Nals Margreid e presentati in un formato da collezione; vini che per annata e per vitigno riassumono al meglio l’altissima qualità delle proposte della cantina e l’eccezionalità dei suoi terroir. Sirmian, il Pinot Bianco annata 2014Baron Salvadori Chardonnay Riserva annata 2012 e Punggl Pinot Grigio 2013, questi i tre vitigni scelti dell’enologo Harald Schraffl che li ritiene certamente i più rappresentativi per la cantina. Ma a chi è dedicata questa seconda edizione delle Private Rarities di Nals Margreid? A tutti gli amanti del vino alla ricerca di un’esperienza di degustazione unica per iniziare e celebrare al meglio il nuovo anno con vini di alto livello.
 
La seconda edizione Private Rarities unisce tre vini, tre vitigni e altrettante annate che assieme costituiscono delle rarità dedicate ai wine lovers più esigenti che ricercano qualità, eccellenze inconfondibili e desiderano iniziare il nuovo anno all’insegna dell’unicità. Le tre Private Rarities racchiudono tutto il talento delle mani che lavorano in cantina con passione e dedizione: le bottiglie sono custodite in piccole quantità, a temperatura controllata, in cantine riservate di proprietà di Nals Margreid dove, con estrema cura, ne viene seguito l’invecchiamento fino al raggiungimento delle aspettative dell’enologo Harald Schraffl. Il Sirmian Pinot Bianco 2014 è frutto di un vitigno posto sui pendii di Nalles dove il suolo presenta grande varietà mineraria: marmo, porfido, gneiss, mica e calcare. Grazie ai suoi complessi aromi conquista subito chi lo degusta: nel calice sprigiona sentori di mela, agrumi e ananas, presenta una decisa acidità, estrema mineralità, incredibile pienezza ed eleganza, mentre, sul finale, si distingue per la sua freschezza e vivacità. È un vino ideale se abbinato ad antipasti di vario tipo e a piatti a base di pasta e pesce. Lo Chardonnay Baron Salvadori, annata 2012, nasce invece da vitigni coltivati nella zona di Magrè, nella Bassa Atesina, area storicamente tra le più calde della regione e caratterizzata da terreni sabbiosi di ghiaia calcarea ad alto contenuto di humus, il suolo ideale per allevare questa tipologia di vitigno. I suoi aromi sono complessi, intensi e floreali: sprigiona note fruttate di albicocca, ananas e pepe nero, un vino elaborato e fresco al contempo, pieno, elegante, persistente. La resa migliore? Decisamente con piatti di haute cuisine, antipasti saporiti, dal gusto deciso, carni bianche e pesce alla griglia. A completare la triade il Punggl, Pinot Grigio annata 2013, che si distingue per il suo colore giallo paglierino, per gli aromi speziati e fruttati con note di arancia, miele e fieno: Punggl può vantare grande pienezza ed eleganza, al palato risulta fresco e minerale, con una bella sapidità e persistenza. Il carattere di questo vino è dettato dalla posizione dei suoi vitigni, sulla collina omonima da cui prende il nome, alta appena cinquanta metri e caratterizzata da un suolo sabbioso e argilloso. Questo vino soddisfa in modo particolare gli amanti dei primi piatti dal sapore intenso, delle carni bianche e del pesce.
 
I tre vini che compongono la seconda edizione delle Private Rarities sono proposti in un formato da collezione; per chi desidera degustarli subito sono pronti al consumo immediato, chi invece preferisce conservarli può fare continuare ulteriormente il loro invecchiamento. In entrambi i casi, al momento della degustazione, si troverà all’ interno tutta l’eleganza e lo stile che caratterizzano l’unicità di Nals Margreid e dei suoi terroir altoatesini dai quali, sempre, nascono vini dal carattere fortemente riconoscibile.

Comments


Lascia un commento