Tuesday, January 31, 2023
Quotidiano Nazionale Indipendente


L’impresa nel Post Pandemia, convegno a Lucca coordinato dal Presidente Mauro Mazzoni dell’Associazione Culturale Movimento Monarchici

Mauro Mazzoni presidente nazionale dell’Associazione Culturale Movimento Monarchici sarà il coordinatore. Parteciperanno l’on. Fabrizio Berto, ex euro-parlamentare, scrittore e imprenditore, il dott. Andrea Muratore responsabile del Centro Italiano di Strategia Intelligence, Moreno Bruni, assessore Bilancio e Patrimonio al al Comune di Lucca, l’avv. Stefano Della Nina, esperto di Composizione Negoziata della Crisi di Impresa.


di Ganfranco Simmaco per il Quotidiano l’Italiano

LUCCA – Come sostiene Fedele Gubitosi, managing partner di “Studio Rock stp srl, che svolge attività di advisory per diverse società,, gruppi industriali e finanziari con particolare riferimento alle operazioni di M&A: “La pandemia COVID-19 ha modificato il ciclo di vita delle imprese di ogni dimensione facendo emergere situazioni di difficoltà ma anche opportunità potenziali. Due sono le variabili di analisi del fenomeno: la crisi che ha colpito le imprese post pandemia e le opportunità di ripresa. In merito al primo punto è opportuno sottolineare che secondo dati recenti, ripresi da Assonime, sulla base di elaborazioni Cerved e Banca D’Italia, l’emergenza sanitaria ha avuto un significativo impatto sul sistema economico del Paese. Post pandemia circa 182.000 imprese sono classificabili come vulnerabili, mentre 284.000 società sono rimaste in un’area di debolezza e da ultimo circa 181.000 società sono passate da vulnerabili a rischiose, all’interno di questo gruppo sarebbero circa 81.000 le imprese con alta probabilità di fallire.

Allo stesso modo stime della Banca d’Italia indicano per il biennio 2021-2022, un incremento dei fallimenti per circa 6.500 imprese rispetto al 2019. Quale contraltare di queste difficoltà, secondo un recente studio elaborato da Confindustria, vi è una previsione dell’incremento del PIL per il 2021 di circa il 6% rispetto al periodo precedente, con una previsione di crescita del 4,1% per il 2022.

In sostanza abbiamo assistito a un passaggio epocale in cui la pandemia ha cambiato in modo repentino molti paradigmi economico – industriali spesso considerati principi assoluti e non modificabili. Allo stesso modo ci stiamo confrontando con una ripartenza molto significativa che è fondata su elementi di novità quali: digitalizzazione, re-industrializzazione e re-shoring, utilizzo di nuove tecnologie e “vera” globalizzazione. In questo contesto, è fondamentale ipotizzare e realizzare soluzioni per risolvere i problemi legati alle difficoltà delle imprese, soprattutto pmi, facendo leva sugli elementi che caratterizzano i principi del Codice della crisi di impresa e di insolvenza regolati con il recepimento della Direttiva 20 giugno 2019, n. 2019/1023/UE (cosiddetta Direttiva Insolvency)”. Così il parere di Gubitosi.

A riguardo di queste problematiche si parlerà nel prossimo convegno di cui Mauro Mazzoni presidente nazionale dell’Associazione Culturale Movimento Monarchici sarà il coordinatore. Parteciperanno l’on. Fabrizio Berto, ex euro-parlamentare, scrittore e imprenditore, il dott. Andrea Muratore responsabile del Centro Italiano di Strategia Intelligence, Moreno Bruni, assessore Bilancio e Patrimonio al al Comune di Lucca, l’avv. Stefano Della Nina, esperto di Composizione Negoziata della Crisi di Impresa.

L’evento avrà luogo il 18 febbraio 2023 presso Antica Trattoria “Stefani” da Benedetto a S. Lorenzo V.li (Lucca) e sarà seguito dal quotidiano l’Italiano,

Mauro Mazzoni presidente nazionale dell’Associazione Culturale Movimento Monarchici

Comments


Lascia un commento