Tuesday, April 16, 2024
Quotidiano Nazionale Indipendente


L’oro del bosco, il re della tavola

Viaggio alla scoperta del tartufo tra Molise, Umbria, Emilia
e Alto Adige: quattro mete per assaporarlo, conoscerne tutti segreti, stanarlo con il cane e imparare a cucinarlo

­
In autunno e in inverno le tavole si inebriano del profumo del tartufo che dai boschi diventa il re di piatti deliziosi.


di Nicola Colao– dalla Redazione Turistica del Quotidiano l’Italiano

ROMAREDAZ. CENTRALEIn Umbria, al Relais Borgo Campello a Campello sul Clitunno (PG), nato dal recupero di un antico borgo, l’inverno è il momento ideale per degustare il pregiato tartufo nero umbro che si raccoglie proprio tra dicembre e gennaio. Un’ esperienza da scoprire in un percorso lento tra natura, storia e arte. L’albergo organizza una speciale caccia al tartufo con il cavatore e il suo fidato cane, e il profumato tesoro trovato tra i boschi sarà poi l’ingrediente principale della prelibata cena preparata dalla chef del relais. (Tel. 3204549321, www.borgocampello.com/it/).

Borgotufi, l’albergo diffuso di Castel del Giudice (IS) in Molise, circondato dai boschi dell’Appennino molisano-abruzzese, è il luogo in cui il tartufo diventa emozione. Un rituale affascinante: partire insieme al tartufaio Antonio e la cagnolina Kelly, imbattibile con il suo fiuto sopraffino, per una giornata nell’azienda agricola Le Tartufaie e un tour alla scoperta delle varianti nere e bianco del prezioso tubero, l’ambiente in cui nasce e si sviluppa, la cavatura e tante curiosità sul diamante della terra. Poi, dopo la caccia al tartufo, nella casetta vintage immersa nella natura, una ricca degustazione con menu a scelta a base di tartufo bianco o nero. (Tel. 0865946820, www.borgotufi.it). 

Anche l’Appennino modenese, in Emilia-Romagna, è terra ricca di tartufi: al ristorante EXÉ di Fiorano Modenese (MO) l’oro bianco e l’oro nero dei boschi diventa l’ingrediente d’elezione di un raffinato menu elaborato dallo Chef Paolo Balboni. Ma prima della tavola, si impara a preparare la famosa pasta all’uovo con la sfoglina, secondo la migliore tradizione emiliana, poi una golosa lezione di cucina con i preziosi consigli dello chef su come impreziosire le ricette con il tartufo. E alla fine un banchetto tutti assieme, ovviamente a base di tartufo. (Tel. 327 3034870, www.exerestaurant.com). 

Fra gusto, relax e benessere: un mix di emozioni da vivere al Romantik Hotel Stafler di Vipiteno (BZ), in Alta Valle Isarco, che propone dal 17 novembre al 7 dicembre 2023 le Settimane del Tartufo, con gli esclusivi piatti firmati dallo Chef 2 Stelle Michelin Peter Girtler. Ricca l’offerta: due notti in camera o suite di charme, svegliarsi alla mattina con i sapori e i profumi di una colazione tipica, deliziarsi al pomeriggio con dolci e specialità di té e caffè, assaporare il piacere della tavola con il menu a scelta da 6 portate e il menu esclusivo a base di 5 specialità al tartufo nell’antica Gasthofstube. E poi l’aperitivo con lo Chef Peter Girtler, magari per scoprire qualche segreto in cucina e infine rilassarsi nell’oasi benessere Romantica, con un buono wellness di 25 euro per un massaggio aromatico. Il prezzo per 2 notti è a partire da 379 euro a persona. (Tel. 0472 771136, www.romantikhotels.com).

Comments


Lascia un commento