Friday, March 1, 2024
Quotidiano Nazionale Indipendente


Roma. “Seduto in quel caffè” di Sergio Dragone libro che sarà presentato martedì 7 marzo, alle 17,30, alla libreria dell’Auditorium-Parco della Musica

L’autore ne discuterà con artisti e giornalisti. Il titolo è già tutto un programma. “Seduto in quel caffè” con Mogol, De Andrè, Guccini, Venditti, Battiato, Baglioni, De Gregori, TZN Ferro.


di Ivan Trigona per il Quotidiano l’Italiano

ROMA – Sergio Dragone, giornalista e scrittore di origini catanzaresi, presenterà il 7 marzo a Roma, il suo ultimo libro. Un’idea che pare essere nata “Seduto in quel caffé!” “io non pensavo a te” come cantavano nell’omonima celebre canzone, scritta nel 1967 da Battisti e Mogol per l’Equipe 84 che ne fece una versione con accorgimenti psicodélici di Vandelli, che fu acquistata da almeno 550 mila fans; il testo narra infatti una storia (immaginaria?) accaduta proprio il 29 settembre, (ma il disco fu pubblicato e diffuso nel mese di marzo) che è poi la data di nascita della ex moglie di Mogol. “Il protagonista, che si trova già nel 30 settembre, si risveglia consapevole di un tradimento ai danni della donna, vera luce al contrario della compagna della sola notte del 29 settembre, quando abbagliato dalla bellezza della ragazza si era lasciato andare dimenticando la sua amata. Il pentimento si mischia con la voglia di dimenticare e fare finta non sia successo nulla, ma il tormento è tanto più forte quanto più ora torna a pensare alla sua amata e prova a spiegarsi cosa e perché sia accaduto il 29 settembre, quando seduto al caffè non pensava che a quell’abbaglio, a quel prossimo tradimento”. 

466FD6D3-E8D8-48F3-A8FF-409BFC93F102.jpeg
lo spartito musicale originale nella versione degli Equipe 84

Il brano venne anche cantato e interpretato da Lucio Battisti convinto da Mogol, e proposto nel suo primo album di debutto due anni dopo,

Così i versi più belli della canzone italiana sono diventati una vera e propria antologia letteraria, raccolti e proposti in “Seduto in quel caffè” di Sergio Dragone (edizioni Media&Books) che sarà presentato domani, martedì 7 marzo, alle 17,30, alla libreria dell’Auditorium-Parco della Musica.

L’autore ne discuterà con artisti e giornalisti. Il titolo è già tutto un programma. “Seduto in quel caffè” con Mogol, De Andrè, Guccini, Venditti, Battiato, Baglioni, De Gregori, Tiziano Ferro. In realtà, l’antologia esamina i versi di più di 600 canzoni, ordinati per capitoli tematici, definiti “ispirazioni”, scritti da centinaia di autori, tra cui non mancano premi Nobel, giornalisti, poeti e scrittori di professione.

Le schede commentate di ogni brano e le biografie degli autori completano questo complesso e affascinante lavoro che rappresenta, dunque, anche un divertente viaggio nella storia della musica leggera italiana dal Secolo scorso fino ai giorni nostri.

I versi delle canzoni sono entrati prepotentemente nel linguaggio della politica, del cinema, perfino della religione, se è vero che anche Papa Francesco ne ha utilizzato uno in un suo discorso. L’antologia si avvale della prefazione di Carmen Di Domenico, autrice e presidente del Premio Sergio Bardotti riservato ai migliori autori di testi per canzoni

AL collega Sergio Dragone gli auguri più sinceri da parte della direzione e redazione del Quotidiano l’Italiano.

la cover del libro che verrà presentato il 7 marzo a Roma

Comments


Lascia un commento