Sunday, March 3, 2024
Quotidiano Nazionale Indipendente


Va in scena a Roma “Gli Anelli di Don Giovanni” ideata e diretta da Natalia Simonova

Sul palco gli attori Davide De Angelis, Natalia Simonova, Kristina Novikova, il soprano Irina Iakobtchouk, ed al piano la Maestra Marina Ciubotaru.


di Gianfranco Simmaco per il Quotidiano l’Italiano

ROMA – “Chi è Don Giovanni.. un conquistatore, un amante perfetto, un uomo fatale…. Oppure? Venite a scoprirlo con NOI!!”.

E’ questo il suggerimento che la redazione Spettacoli del Quotidiano l’Italiano è lieta di offrire ai suoi lettori per quello che – a nostro giudizio – rappresenta una vera e propria novità da seguire a teatro con grande interesse perché gli spettatori usciranno molto soddisfatti, dopo aver assistito alla rappresentazione.

“Gli Anelli di Don Giovanni” è un tributo all’arte teatrale; “ideata e diretta da Natalia Simonova, liberamente ispirata all’opera di Mozart, ci regala un’inedita e vivace interpretazione di questo personaggio che, con i suoi anelli e il suo fascino, è da sempre nell’immaginario l’emblema del seduttore senza scrupoli.

Il sorriso della regista e attrice Natalia SImonova

Gli sono di contorno, ma nello stesso tempo protagoniste, le figure femminili di sempre: donna Elvira, donna Anna, la Zerlina e la giovane Tesea.

E’ un viaggio attraverso la seduzione, la spregiudicatezza e la ricerca dell’amore che Don Giovanni non ha mai trovato.

Sul palcoscenico un cast internazionale, con i costumi ideati e realizzati dalla stessa Natalia Simonova, dà vita ad un’opera brillante e coinvolgente, lasciandoci lo spunto di riflessione sull’importanza ed il valore dell’amore. Sul palco gli attori Davide De Angelis, Natalia Simonova, Kristina Novikova, il soprano Irina Iakobtchouk, ed al piano la Maestra Marina Ciubotaru.

La locandina della Commedia che viene rappresentata al Teatro Flavio di Roma

Ma chi è Natalia Simonova? Ce lo facciamo raccontare da lei stessa: “Ad oggi mi definirei un’artista trasformista, che mette tutte le sue qualità acquisite nel tempo, dalla danza alla pantomima, al canto, cercando di arricchire i propri personaggi… Tutto parte dall’infanzia, cominciando come protagonista di balletti classici e proseguendo con gli studi di arte drammatica e le varie esperienze a livello internazionale. Due cose che mi distinguono dai primi passi della mia carriera sono: la scelta di sfide sempre più coraggiose e mai facili e la grande passione che nutro per tutto ciò che faccio e in particolare per l’arte e il teatro”. 

La mia passione per la recitazione è nata, purtroppo, in un ambiente poco felice per una bambina di 3-4-5 anni spesso ricoverata in ospedale, facendo uscire la voglia di vivere e di far sorridere i piccoli pazienti che stavano peggio di lei… Sorridevo sempre interpretando la parte della bambina felice che vuole trasmettere al sua gioia di vivere al mondo, inventando dei personaggi delle favole…

Personalmente amo il cinema europeo del passato, impregnato dei valori, dei sentimenti, delle passioni travolgenti portate sul grande schermo da Attori e Registi grandiosi come Fellini, Rossellini, François Truffaut, Bertolucci. In quegli anni il livello interpretativo e delle espressioni artistiche era veramente alto, ha lasciato un segno indelebile per le nuove generazioni.

L’attrice e regista Natalia Simonova
Testatina rossa

Comments


Lascia un commento