Wednesday, April 17, 2024
Quotidiano Nazionale Indipendente


Venator Fighting 14 Roma: trionfano tutti gli italiani in competizione

Il lombardo Pagani ed il romano D’Anna si impongono per Ko nelle loro sfide internazionali. Tra infortuni di atleti italiani e forfait di fighter stranieri la card si è infatti ridotta dai 12 match inizialmente previsti a soli 4, 3 dei quali internazionali, ed in tutti hanno prevalso gli atleti italiani.


Il lombardo Pagani ed il romano D’Anna si impongono per Ko nelle loro sfide internazionali

di Gianfranco Simmaco per il Quotidiano l’Italiano

Non è mancato lo spettacolo a Venator FC 14 svoltosi sabato a Roma, senz’altro la più tormentata delle 32 manifestazioni organizzate nei suoi 8 anni di vita dalla più attiva ed importante organizzazione italiana di MMA, quella dove hanno mosso i primi passi future star UFC come Marvin “the italian dream Vettori”, lo svedese Jack Hermansson e l’atleta italiano di punta in Bellator Daniele Scatizzi e non a caso l’unica promotion italiana presente su UFC Fight Pass, la piattaforma di streaming della più importante sigla mondiale di questo sport.

Tra infortuni di atleti italiani e forfait di fighter stranieri la card si è infatti ridotta dai 12 match inizialmente previsti a soli 4, 3 dei quali internazionali, ed in tutti hanno prevalso gli atleti italiani.

Nel main event della serata il Peso Leggero Michael “the sniper” Pagani da Lonato del Garda (Brescia) ha ottenuto un nuovo successo per KO al primo round (il terzo consecutivo) e si è così portato a quota 6 successi in altrettanti incontri da professionista mettendo fuori combattimento nel primo round lo spagnolo David Mora che si presentava con una striscia vincente di 2 KO nella top promotion iberica AFL. L’atleta del Mixed Martial Pro Team (lo stesso che lanciò Mara Romero Borella, l’unica italiana ad aver combattuto in UFC) ha solo 24 anni e si conferma come uno dei più promettenti atleti del panorama italiano delle MMA.

Il co-main event ha invece visto in azione nei Piuma l’ex atleta di Bellator, ed oggi allievo dell’ex UFC Alessio “manzo” Di Chirico, Simone “the tiger” D’Anna. Era l’unico atleta romano rimasto in scaletta ed il suo match era quindi particolarmente atteso.  In sostituzione dell’infortunato tedesco Said Saidi ha affrontato il lottatore georgiano Sandro Beberashvili. Nonostante il poco preavviso l’atleta del Caucaso ha offerto una bella prestazione mettendo costantemente sotto pressione il beniamino di casa con le sue tecniche lottatorie ma del resto in questo gli atleti dell’Est sono una garanzia. La svolta è arrivata nel secondo round quando D’Anna, dopo essere uscito bene da un tentativo di leva al braccio del georgiano, ha iniziato a martellare di colpi Beberashvili costringendo l’arbitro ad interrompere l’incontro e a dichiararlo vincitore per Ko tecnico. Ora D’Anna ha un record da pro di 9-4 con 4 Ko e 2 sottomissioni ed ha solo 27 anni.

L’unico match femminile in programma era nei Pesi Paglia e qui l’iraniana di base a Firenze Samin Kamal Beik ha messo ko in soli 88 secondi la lottatrice ungherese Beata Juhasz. Con questo successo “the demon” sale a quota 6 vittorie e 4 sconfitte da pro con 3 Ko e 2 sottomissioni in bacheca.

La serata è stata aperta da un match Pesi Gallo che vedeva contrapposti il milanese di base al Manchester Top Team Fabio Morlacchi (1-1) e l’ex nazionale di MMA e campione d’Italia di MMA e grappling Daniele Caldarera, catanese in forza all’Hung Mun di Roma. Il match è purtroppo terminato con un no contest al primo round dopo una ginocchiata (giudicata involontaria) di Caldarera al volto di Morlacchi mentre quest’ultimo aveva un ginocchio a terra.

VENATOR FC 14 ROMA, RISULTATI

Main event Pesi Leggeri: Michael Pagani batte. David Mora per TKO a 2:22 del round 1

Co-main event Pesi Piuma: Simone D’Anna batte Sandro Beberashvili per TKO a 2:47 del round 2

Pesi Paglia Femminili: Samin Kamal Beik batte Beata Juhasz per TKO a 1:28 del round 1

Pesi Gallo: Fabio Morlacchi vs Daniele Caldarera no contest (ginocchiata al volto di un avversario a terra)

Pagani il vincitore

NO CONTEST CALDARERA SX MORLACCHI DX
Samin vince
Verdetto D’Anna
testatina

Comments


Lascia un commento