Sunday, March 3, 2024
Quotidiano Nazionale Indipendente


Calendario delle Agitazioni SIndacali in Campania

“Abbiamo proclamato per tutti i turni di GIOVEDI 10 NOVEMBRE, a Roma, lo sciopero delle addette e degli addetti alla Vigilanza armata e Servizi fiduciari delle aziende Cosmopol, per chiedere il rispetto dei diritti dei lavoratori, contenuti in precisi accordi sottoscritti dalle aziende stesse. La protesta si terrà in VIA SANTA LUCIA A NAPOLI SOTTO IL PALAZZO DELLA REGIONE CAMPANIA , a partire dalle ore 11”.


di Gianfranco Simmaco per il Quotidiano l’Italiano

NAPOLI – In Campania i Sindacati: “Vigilanza privata. Sciopero dei lavoratori Cosmopol IL 10 NOVEMBRE “situazione inaccettabile”
Presidio in Piazza PRESSO IL PALAZZO DELLA REGIONE CAMPANIA IN VIA SANTA LUCIA A NAPOLI a partire dalle ORE 11: turni di lavoro che superano le 48 ore settimanali, mancato riconoscimento di diritti salariali.
“Abbiamo proclamato per tutti i turni di GIOVEDI 10 NOVEMBRE, a Roma, lo sciopero delle addette e degli addetti alla Vigilanza armata e Servizi fiduciari delle aziende Cosmopol, per chiedere il rispetto dei diritti dei lavoratori, contenuti in precisi accordi sottoscritti dalle aziende stesse. La protesta si terrà in VIA SANTA LUCIA A NAPOLI SOTTO IL PALAZZO DELLA REGIONE CAMPANIA , a partire dalle ore 11”.
È quanto si legge in una nota della FEDERAZIONE NAZIONALE LAVORATORI E DELLA SNGG A firma dei segretari Dott Giuseppe Alviti e Giuseppe Cuccurullo in cui si aggiunge che “è inaccettabile che non si applichino regole contrattuali per persone operative in un comparto ad alto rischio. Chiediamo con forza un passo indietro su diversi punti: il mancato versamento dei contributi destinati alla pensione integrativa, la mancata erogazione dell’assegno familiare agli aventi diritto, la mancata iscrizione dei lavoratori al fondo di assistenza sanitaria integrativa.
A ciò si aggiungono altri elementi, quali il mancato riconoscimento degli scatti di anzianità, dei livelli di inquadramento corretti in relazione alla professionalità e dell’ad personam a chi ne ha diritto; ai lavoratori non è nemmeno erogato il rimborso relativo alle esercitazioni obbligatorie al poligono di tiro, al rinnovo dei titoli e alle visite mediche. Sotto il profilo normativo ci troviamo di fronte a turni di lavoro che, compresa la prestazione straordinaria, superano le 48 ore settimanali, alla mancata erogazione dei permessi maturati e non goduti degli anni precedenti e all’alto residuo di ferie degli anni precedenti”.
Il settore è caratterizzato da un’inaccettabile deregolamentazione ed esige l’applicazione delle norme che, valorizzando il servizio essenziale reso, consentano ai lavoratori di prestare la loro attività in sicurezza e nel pieno rispetto dei propri diritti”, ha concluso Giuseppe Alviti noto attivista sindacale e leader F.N.L.

Giuseppe Alviti

Comments


Lascia un commento