Friday, December 9, 2022
Quotidiano Nazionale Indipendente


Libri: Andrea Fabrizio, “Torino insolita e segreta”, un viaggio tra i luoghi insoliti e segreti di Torino. Una guida svela i tesori di oratori, cappelle, collezioni private e giardini sconosciuti

descrive oltre 150 luoghi, consentendo ai torinesi e ai viaggiatori più curiosi di scoprire angoli, dettagli, siti architettonici e artistici che sfuggono ad uno sguardo distratto o che sono poco valorizzati, contribuendo ad una continua riscoperta della città. La guida, distribuita in tutte le librerie d’Italia e nei negozi online, è completa di foto, mappe e informazioni di contatto per ogni luogo citato, così da consentire l’organizzazione di una visita


di Nicola Colao per il Quotidiano l’Italiano

ROMA – Dei dipinti che appaiono solo agli equinozi, il mobile più bello del mondo, un orologio che non segna l’ora, il più antico vigneto “metropolitano” d’Italia, un condominio trasformato in museo, la pietra che favorisce la fecondità, segnali stradali immersi nel verde, un computer in legno e carta del 1831: sono solo alcuni dei luoghi svelati dalla nuova guida “Torino insolita e segreta”. L’editore è Jonglez, casa editrice internazionale che realizza guide ai luoghi meno noti delle città attraverso itinerari inediti, lontani dai percorsi più battuti dal turismo di massa.

la copertina del volume

Sfogliando il volume è possibile scoprire la sala dove il Re d’Italia aspettava il treno, un’installazione artistica realizzata con i marmi provenienti dalla cappella della Sindone, l’unica chiesa Liberty d’Italia, un affascinante viaggio alchemico verso la porta del paradiso taoista, una partita di calcetto su un tetto in centro città, un caffè vietnamita in un giardino di bambù, un giro in barca su un rivolo d’acqua all’interno di una collina.

Accademia delle Scienze

E ancora: in quanti sanno che a Torino si trova probabilmente l’unico palazzo al mondo con un piercing? Oppure che in una delle vie pedonali più frequentate nel cuore della città è possibile imbattersi in un gioiello di arte barocca, quale è la straordinaria Cappella dei Banchieri e dei Mercanti? E dove si trova, nella periferia sud, una chiesa che è considerata uno dei più begli esempi di architettura brutalista in Italia?

Museo della Frutta

“Torino insolita e segreta” descrive oltre 150 luoghi, consentendo ai torinesi e ai viaggiatori più curiosi di scoprire angoli, dettagli, siti architettonici e artistici che sfuggono ad uno sguardo distratto o che sono poco valorizzati, contribuendo ad una continua riscoperta della città. La guida, distribuita in tutte le librerie d’Italia e nei negozi online, è completa di foto, mappe e informazioni di contatto per ogni luogo citato, così da consentire l’organizzazione di una visita. Edizioni Jonglez distribuisce in 40 Paesi nel mondo, in più lingue. Tra le città italiane sono state già pubblicate le guide ai luoghi segreti di Genova, Bologna, Milano, Firenze, Bergamo, Brescia, Venezia, Roma, Napoli.

50 – Palazzo Cisterna dal Pozzo

Comments


Lascia un commento