Wednesday, April 17, 2024
Quotidiano Nazionale Indipendente


Moderne Art Fair – Place Clemenceau, Avenue des Champs-Élysées – Parigi

Selfie d’arte, videomorphing e i ritratti mutanti di Piero Pelù, Laura Pausini, Paulo Coelho, The Kolors e molti altri: lungo gli Champs-Élysées,
l’artista digitale italiano Vincenzo Marsiglia inaugura la
Moderne Art Fair 2023 di Parigi
con UNRITRATTOPERUNIRCI (UNITEDAROUNDAPORTRAIT)

By L'Italiano , in Cronaca Italiana Rubriche Spettacolo , at 11/10/2023 Tag: ,

di Gianfranco Simmaco– dalla Redazione Musica & Spettacoli del Quotidiano l’Italiano

PARIGI – Lungo gli scenografici Champs-Élysées, il 18 ottobre, sarà l’artista italiano Vincenzo Marsiglia ad aprire la Moderne Art Fair 2023 di Parigi: dal 19 al 22 ottobre, quattro giorni di immersione nell’arte contemporanea mondiale con 600 artisti e oltre 35.000 visitatori l’anno. Lo farà con l’installazione in videomorphing Unritrattoperunirci – curata da Julie Fazio in collaborazione con Boesso Art Gallery e con il sound di Ocrasunset – che vede protagonisti, in ritratti mutanti digitali e dal forte impatto cromatico, persone comuni e volti noti che, a partire dal 2020, hanno aderito al progetto dell’artista italiano: Piero Pelù, Laura Pausini, The Kolors Fabrizio Ferrari, Alfredo Rapetti, Clelia Patella, Diego Gorgi, Giulia Colussi, Mattia Villardita, Walter Tognocchi ma anche personaggi internazionali come Paulo Coelho, Abdoulaye Konate, Karine Ferri, Isabelle Keit e Barthelemy Toguo.

Unritrattoperunirci è un racconto dell’essere umano attraverso ritratti fotografici digitali, un’esperienza di immersione digitale, che parla la solidarietà e la vicinanza, nella spinta collettiva del superamento delle barriere. Unritrattoperunirci nasce, infatti, durante la pandemia, in un periodo che ha stimolato la creatività dell’arte internazionale, portando gli artisti a compiere una riflessione sul sociale. 

ritratti fotografici di Vincenzo Marsiglia sono l’immagine dell’evoluzione artistica digitale che parla a tutta la società con modelli innovativi e inediti, come quello dei selfie d’arte. È così che Marsiglia è stato scelto per aprire la Moderne Art Fair di Parigi, con le sue quattro giornate dedicate alla contemporaneità digitale di un’arte che supera i confini nazionali e abbraccia un linguaggio comune.

Vincenzo Marsiglia è stato tra i primi a ragionare sull’incontro digitale e fisico dell’essere umano, in un’ottica di unione di intenti e di anime che si riflette nella sua arte, in grado di rappresentare ritratti fotografici mai visti prima. Il suo progetto è stato, quindi, accolto con grande entusiasmo non solo in Italia, ma anche all’estero, già nel 2023, perché in grado di generare nuovi modi di concepire, non solo l’immaginario dell’arte, ma il complesso significato delle relazioni umane e parlare con un linguaggio universale.

“L’arte come miglior modo per veicolare i messaggi di rinnovamento sociale e ambientale per il nostro futuro”. Queste sono le parole dell’artista Vincenzo Marsiglia, che si fa portatore di un messaggio di sviluppo e rinnovamento sociale, che parte dall’arte e abbraccia l’essere umano nella sua natura più intima e solidale. 

La Moderne Art Fair non sarà l’unica occasione internazionale che nel prossimo mese vedrà protagonista Vincenzo Marsiglia a Parigi. L’artista esporrà l’opera “Interactive Star App Alabaster” alla mostra “En Parallèle” da giovedì 12 ottobre a sabato 18 novembre. L’inaugurazione il 12 ottobre si terrà dalle 18:00 alle 21:00 alla Galerie Wagner.

Comments


Lascia un commento