Saturday, December 10, 2022
Quotidiano Nazionale Indipendente


US Catanzaro. Vivarini:”Son felice per il ritorno di Vandeputte, ma la squadra non è al completo”

Un’iniziativa del gruppo che fa capo alla società: Eagles! Perché quest’anno daremo la birra a tutti”


di Lorenzo Fazio per il Quotidiano l’Italiano

CATANZARO – Il Catanzaro prosegue la preparazione alla nuova stagione in quel di Roccaraso tra doppie sedute improntate sull’intensità e sulla velocità, in vista dell’imminente inizio di stagione nel primo weekend di settembre. Ha fatto un punto della situazione il trainer giallorosso Vincenzo Vivarini che, subito dopo l’amichevole con la Matese, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Si sta lavorando. Abbiamo rivisto tutte le accortezze che dobbiamo avere. La partita di oggi è stata tutto nel primo tempo e abbiamo fatto quel che dovevamo fare. La condizione non è ottimale perchè stiamo ancora caricando con doppie sedute tutti i giorni. Per la brillantezza arriverà a fine mese, oggi la squadra è andata in goal con giocate ed è andata bene. Vandeputte si è presentato bene col piglio giusto, sente il peso quest’anno del ruolo che ha in squadra. Ha un compito difficile e ci sono tutte le aspettative. Fazio ha un problema e stiamo cercando di rimetterlo in condizione. Al momento siamo lontani dall’averlo ma sta procedendo. Pontisso procede bene e vediamo nei giorni futuri. Stiamo facendo veramente bene sia a Moccone che a Roccaraso. A Moccone abbiamo badato alla sostanza mentre qui stiamo lavorando sull’intensità e alla velocità. E’ chiaro che si lavora sulla forza per le gambe. Qui è un bel posto e una bella struttura. Sul mercato siamo vigili, ci sono ancora delle cosette da fare. Catanzaro è una piazza ambita e questo ci permette di fare un buon lavoro fino a fine mercato. Prima iniziamo e meglio è. Abbiamo voglia di ripartire ad alta intensità e riprendere il campionato. Dobbiamo attenerci alle disposizioni. Sempre questi problemi sono ormai delle consuetudini. Una settimana in più la useremo per lavorare.”

Mister Vivarini

E poi la palla passa al mercato che nel mese di agosto si fa sempre più rovente. Vari nomi accostati al Catanzaro nelle ultime ore e nei ruoli in cui il Catanzaro cerca tasselli per completare la rosa. In difesa si è fatto il nome di Tiritiello del Cosenza, per il centrocampo l’ex Salernitana Schiavone della Salernitana e Luca Palmiero del Napoli (inserito in una trattativa con l’ex giallorosso D’Ursi anche di proprietà del Napoli) e per l’attacco vari nomi di spessore tra cui Marotta, Ferrante, Vano, Magrassi e Arrighini. Tanti nomi e trattative e un mercato caldo che a breve sarà le sue sentenze definitive. Anche dal settore giovanile arrivano soddisfazioni con la cessione alla Spal del 15enne Raul Tassoni, fiore all’occhiello del settore giovanile giallorosso. Per la Primavera3, che ha iniziato la preparazione da pochi giorni, un nuovo acquisto con il classe 2005 Gabriele Miraglia proveniente dalla Panormus. 
Intanto, un’altra bella iniziativa del Catanzaro che lancia sul mercato la sua birra ufficiale chiamata “Eagles”, in vendita nei punti vendita Coop e pubblicizzata attraverso i canali social della società.

Le tre tipologie della birra Eagles… Birra ufficiale US Catanzaro perché quest’anno i giallorosso vogliono dare la birra a tutti!

Di seguito il comunicato ufficiale diramato dall’U.S. Catanzaro:Dall’11 agosto i tifosi giallorossi potranno dissetarsi con la birra ufficiale dell’US Catanzaro. La “Eagles”, infatti, sarà disponibile in vendita presso i punti Coop elencati di seguito. Le bottiglie saranno in totale 3 per una doppia tipologia di birra, la chiara e la rossa. Le etichette, di tre colorazioni, presentano nei dettagli grafici le frasi più iconiche legate al tifo giallorosso. Il costo della singola bottiglia è di 1,99 €.

La Eagles bionda è una birra dal colore giallo chiaro, prodotta con malto d’orzo al 100%, dal gusto fresco, amaro equilibrato e persistente con una schiuma compatta, cremosa e aderente. Invece, la rossa è una birra ambrata di puro malto prodotta con malto d’orzo al 100%. Il suo gusto è intenso, per una birra secca, leggermente amara e con un retrogusto di caramello. La schiuma è compatta, cremosa e aderente. Entrambe le tipologie sono non filtrate, non pastorizzate e ad alta fermentazione e rifermentate in bottiglia.

Come abbinarle? La classica chiara esprime al massimo le sue caratteristiche in abbinamento con la pizza o con antipasti e formaggi delicati, ma è da provare con crudi di carne o di pesce. Invece, la rossa è perfetta con secondi di carne, salumi e formaggi stagionati.

Foto Area Comunicazione Catanzaro – Alcuni momenti della preparazione pre campionato

Comments


Lascia un commento