Saturday, January 28, 2023
Quotidiano Nazionale Indipendente


Catanzaro: la Sala Rossa del Consiglio Comunale potrebbe presto essere intestata a Ninì Dardano

Nini’ ha rappresentato buona parte della storia amministrativa e politica della Città. Ma mi permetto di aggiungere un’altra figura che analogamente ha dato lustro istituzionale al Consiglio Comunale di Catanzaro. Mi riferisco a Giuseppe (Pino) Casale. Due figure per molti lustri impegnati nel Consiglio Comunale, dando sempre significativo contributo di idee e proposte e sicuramente ideologicamente lontane fra loro ma buoni amici.


di Vito Bordino* per il Quotidiano l’Italiano

CATANZARO – Ho letto della proposta di intitolare la Sala Rossa del Consiglio Comunale al compianto Nicola (Nini’) Dardano. Avendolo conosciuto e frequentato per anni sono assolutamente d’accordo.

Nini’ ha rappresentato buona parte della storia amministrativa e politica della Città. Ma mi permetto di aggiungere un’altra figura che analogamente ha dato lustro istituzionale al Consiglio Comunale di Catanzaro. Mi riferisco a Giuseppe (Pino) Casale. Due figure per molti lustri impegnati nel Consiglio Comunale, dando sempre significativo contributo di idee e proposte  e sicuramente ideologicamente lontane fra loro ma buoni amici.

Come ideologicamente lontani da me ma sempre con rapporti fondati nel pieno rispetto reciproco delle diverse posizioni politiche. Pino Casale, lo voglio ricordare, è stato inoltre l’artefice dell’attuale sala rossa essendone stato l’ideatore curandone la progettazione, i particolari (dai colori alle decorazioni) e seguendo direttamente e quotidianamente  i lavori, il tutto gratuitamente.

L’ex SIndaco Marcello Furriolo

L’allora Sindaco Marcello Furriolo si ritrovò d’accordo e assieme a me, Assessore alle Finanze, reperimmo i fondi necessari per i lavori. Se io rivestissi carica istituzionale non avrei dubbi a proporre nella sede competente che la sala rossa fosse intitolata ‘sala Casale-Dardano’. Comunque da cittadino e da ex collega dei due compianti amici mi permetto di suggerire questa intitolazione, sicuramente rappresentativa di un importante pezzo di storia istituzionale e politica di Catanzaro.”

Vito Bordino*

* (già Consigliere e Assessore Comunale di Catanzaro)

Comments


Lascia un commento