Sunday, April 14, 2024
Quotidiano Nazionale Indipendente


Centenario della nascita di Italo Calvino: Il Liceo Artistico “C. G. Argan” celebra il grande scrittore con una mostra all’Orto Botanico di Roma. Il dirigente scolastico Armignacca: “Un grande laboratorio culturale, una proposta formativa ambiziosa e innovativa per la Capitale”

L’inaugurazione sarà accompagnata da una performance di danza contemporanea  dal titolo “L’eleganza sfuggente della luna”, ispirata dal libro Palomar di Calvino, della coreografa e ballerina Claudia Pompili, che vede la partecipazione degli studenti del Liceo Argan. La coreografia rappresenta alcuni aspetti legati alla luna, alla sua dinamicità, alla sua bellezza inafferrabile e misteriosa. 


di Ivan Trigona per il Quotidiano l’Italiano

ROMA – Il Liceo Artistico “Carlo Giulio Argan” di Roma celebrerà il grande scrittore Italo Calvino nel centenario della nascita (Cuba, 15 ottobre 1923) con una mostra collettiva dal titolo “Italo Calvino, l’alchimia dell’immaginario” che sarà ospitata nel suggestivo scenario dell’Orto Botanico, situato alle pendici del Gianicolo, nell’antico parco di villa Corsini, un tempo residenza di Cristina di Svezia. 

L’inaugurazione dell’evento è prevista per le ore 12 del 6 giugno. In quell’occasione, gli studenti presenteranno le opere ispirate dai testi più significativi dello scrittore italiano, nell’ambito del più ampio progetto “Linee d’Arte”, ideato dal dirigente scolastico Nicola Armignacca, che con una serie di eventi coinvolge durante l’intero anno scolastico tutti gli studenti in attività di approfondimento intorno a un tema specifico.  Un progetto innovativo e di ampio respiro, che quest’anno celebra uno degli autori del Novecento più amati e studiati, conosciuto e tradotto in tutto il mondo, che continua ad essere un punto di riferimento della cultura italiana.

La mostra, a cura dell’architetto Roberto Luciani per la sezione arte e della professoressa Graziella Pulce per quella di saggistica, si snoda attraverso opere di pittura, scultura, installazioni site-specific, percorsi immersivi con la realtà aumentata, pannelli grafici nel nome di Italo Calvino. In particolare, si configurano come una vera e propria novità, le opere del progetto “Guarda ciò che non si vede”: un percorso immersivo in alcune delle città descritte da Calvino nel libro “Le città invisibili”, che coinvolgono il visitatore grazie all’utilizzo della realtà aumentata che amplifica la lettura visuale, anche grazie all’uso del cellulare.  Le mostre esperienziali sono una delle nuove frontiere dell’arte e l’utilizzo dell’AR è un potente strumento per amplificare la creatività. Ma le opere in mostra sono oltre cinquanta e spaziano dalla pittura alla scultura fino alla grafica, installazioni e video.  I romanzi di Calvino come Il Barone rampante, Marcovaldo, Il Sentiero dei nidi di ragno o Le Cosmicomiche, ancora oggi fanno viaggiare la fantasia e le opere della mostra “Italo Calvino, l’alchimia dell’immaginario” ne sono la prova.

L’inaugurazione sarà accompagnata da una performance di danza contemporanea  dal titolo “L’eleganza sfuggente della luna”, ispirata dal libro Palomar di Calvino, della coreografa e ballerina Claudia Pompili, che vede la partecipazione degli studenti del Liceo Argan. La coreografia rappresenta alcuni aspetti legati alla luna, alla sua dinamicità, alla sua bellezza inafferrabile e misteriosa. 

“Linee d’arte” – spiega il dirigente scolastico Nicola Armignacca – è un grande laboratorio e rappresenta una proposta formativa ambiziosa, peculiare e fortemente innovativa nel panorama culturale della città di Roma e della regione. Docenti e studenti del Liceo lo animano in un’originale esperienza di collaborazione ed approfondimento. Circolano le idee, si sviluppa il gusto per la lettura e l’approfondimento e la scuola rafforza il suo insostituibile ruolo di formazione dello spirito critico”.

“Dopo il successo delle mostre delle passate edizioni dedicate a Ovidio, Leonardo, Dante e Pasolini – dice ancora Armignacca – anche quella di quest’anno rappresenta un progetto di alto profilo culturale e artistico, contribuendo alle celebrazioni di un altro rilevante anniversario della cultura, quello di Italo Calvino. Un’esposizione capace di guidare il visitatore in luoghi straordinari grazie alla forza delle immagini ed alla profondità delle idee degli studenti e dei docenti che hanno interpretato l’originalità dello scrittore”.

Mostra: “Italo Calvino, l’alchimia dell’immaginario”

dal 6 al 14 giugno 2023

ore 9.00-18.30

A cura di: Roberto Luciani (sezione arte) e di Graziella Pulce (sezione saggistica)

Location: Orto Botanico di Roma 

Largo Cristina di Svezia, 23 A – 24, 00165 Roma RM

Inaugurazione: 6 giugno 2023 ore 12

Ideazione di: Nicola Armignacca 

Organizzazione generale: Rosaria Acierno, Laura Di Stefano,Luciana Sympa

Gruppo di Allestimento: Rolando Buonomo, Francesco Campese, Alessio Deli, Vittorio Donnarumma, Roberta Mandoliti, Serena Mondella, Mirella Cascini Pensa, Antonio Solarino

Ufficio stampa: Manuela Dragone

Locandina: Antonio Solarino

Catalogo: Timia Edizioni

Performance: Danza Contemporanea –  Claudia Pompili, con la partecipazione degli studenti del Liceo Argan

Coreografia: Claudia Pompili

Musiche : Hijo de la luna- Instrumental version

La Locandina dell’evento
Luna le due..-mostra Calvino

Comments


Lascia un commento