Sunday, May 19, 2024
Quotidiano Nazionale Indipendente


L’artista catanzarese Umberto Falvo a Roma miete consensi e successi nella storica mostra di Via Margutta

Nel cuore del centro storico della Capitale, la vivida genialità Umberto Falvo si è fatta notare tra le atre opere della collettiva dedicata alla Libertà delle Donne.
La mostra ideata da Marisa Laurito presso la prestigiosa Galleria “Area Contesa Arte” “Women life freedom”, e curata dalla storica dell’arte Sabina Fattibene ha ospitato e posto in evidenza solo venti opere di artisti provenienti da ogni parte d’Italia. Il Maestro Falvo ha partecipato con un’opera realizzata digitalmente per rappresentare il dramma vissuto dalle donne Iraniane.


di Ivan Trigona per il Quotidiano l’Italiano

Un’artista catanzarese a Roma! E per giunta all’interno di una collettiva che ha ottenuto un grande successo di pubblico nella storica via Margutta, la strada dei pittori legati al mondo culturale capitolino di levatura internazionale.

Lo meritava Umberto Falvo che ha sempre saputo organizzare gli spazi espositivi sin nei minimi particolari garantendo all’occhio del visitatore l’introduzione al suo mondo di colori e di vortici, trasformati in motivi di pensiero d’arte.
Nel cuore del centro storico della Capitale, la vivida genialità Umberto Falvo si è fatta notare tra le atre opere della collettiva dedicata alla Libertà delle Donne.
La mostra ideata da Marisa Laurito presso la prestigiosa Galleria “Area Contesa Arte” “Women life freedom”, e curata dalla storica dell’arte Sabina Fattibene ha ospitato e posto in evidenza solo venti opere di artisti provenienti da ogni parte d’Italia. Il Maestro Falvo ha partecipato con un’opera realizzata digitalmente per rappresentare il dramma vissuto dalle donne Iraniane.
Nelle more di questo evento i nostri informatori sono venuti a conoscenza che la commissione dell’Accademia Italiana d’Arte e Letteratura ha deliberato l’ammis-sione del Maestro Umberto Falvo quale Membro dell’Accademia Italiana d’Arte e Letteratura., La proclamazione avverrà venerdì 12 maggio alle ore 11,00 Roma in via Giulia 142. Per l’occasione un numero limitato e selezionato d’artisti esporranno un’opera e Umberto Falvo esporrà un’opera realizzata in tecnica mista (smalto, olio, acrilico, su intonaco a fresco) dal titolo Tempio Egizio.

In un mondo ormai davvero assai lontano dai nobili valori dell’Arte, del Cinema, del Teatro e dello Spettacolo, riuscire a rimanere incontaminati dalla cultura del consumismo, del conformismo, della corru-zione e della speculazione selvaggia, re-sa ancora più violenta e aggressiva dal-la manipolazione, mediatica televisiva, legalizzata, non è mai tanto facile per nessuno! …l’Arte, però, quella vera, quella autentica, diretta e immediata, assieme all’alta Responsabilità, alla Sensibilità e all’Onestà intellettuale si salverà da sola! …e il sacro seme di questa preziosa speranza è appunto l’u-mana vocazione e la forza dei senti-menti, di tanti talenti naturali, che co-me il Maestro Umberto Falvo, ascolta soltanto la voce del Suo istinto crea-tivo e della bontà spirito contemplati-vo, …a prescindere, dalle numerose scuole d’arte, case di cura o “cliniche specializzate” comunque presenti sul territorio! “…L’arte è una finestra ver-so l’infinito” Ratzinger e la fantasia creativa del NS Falvo esplora volentieri la struttura della materia e dell’infini-tamente grande riportando sulla tela immagini ora di prati, ora di paesaggi, ora di pianeti e ora di vulcani, quasi preoccupato per in destino delle future generazioni!
Il linguaggio dei colori del resto non sa, non può e non vuole mai mentire, …in realtà è sempre causa e effetto del ri-flesso dei sentimenti dell’artista ed ecco che allora nelle sue opere davvero affa-scinanti si coglie l’essenza del bene e del male che caratterizza e contraddistin-gue la mentalità, la cultura e la luce della verità apparente, della società contemporanea, in realtà magari del tutto inesistente!

Con l’attore Pippo Franco
L’opera del maestro Umberto Falvo
Um momento della manifestazione a via Margutta a Roma

Comments


Lascia un commento