Friday, February 3, 2023
Quotidiano Nazionale Indipendente


Lega Pro. Il Catanzaro annulla il Potenza, i giallorossi sfondano il muro dei 51 punti e regalano un “cinepanettone” a tutti i tifosi

Non c’é stata “partita” nel senso che già alla fine del primo tempo i catanzaresi stravincevano per 3 a 1 e dopo una manciata di minuti della ripresa si erano portati a 5 a 1. Un gol di Katseris, uno di Sounass, la doppietta di Biasci, uno di Vandeputte… tutti “pandori” finiti nella rete di Gasperini che probabilmente ricorderà per molto tempo ancora (insieme a mister Raffaele) questa “batosta” proiettata al “Cine Teatro Arena Ceravolo” dove Iemmello ha firmato l’autografo del sesto gol fissando il risultato come al Tennis


di Riccardo Colao (Il punto del direttore del Quotidiano l’Italiano)

ROMA – Sfondano il muro dei 51 punti conquistati nel Girone d’Andata i giallorossi di mister Vivarini e la “vittima” di turno, il Potenza, nulla ha potuto contro la formazione allestita e allenata per stravincere chiunque e convincere ovunque. La “potenza” delle Aquile è stata devastante anche se i lucani dopo essere andati ko già nel primo minuto di gioco erano riusciti a trovare il momentaneo pareggio.

Non c’é stata “Partita” nel senso che già alla fine del primo tempo i catanzaresi stravincevano per 3 a 1 e dopo una manciata di minuti della ripresa si erano portati a 5 a 1. Un gol di Katseris, uno di Sounass, la doppietta di Biasci, uno di Vandeputte… tutti “pandori” finiti nella rete di Gasperini che probabilmente ricorderà per molto tempo ancora (insieme a mister Raffaele) questa “batosta” proiettata al “Cine Teatro Arena Ceravolo”.

Ammutoliti i quasi cento tifosi rossoblu… Festanti i settemila giallorossi che oggi hanno assistito alla conquista del record stabilito nella prima parte del torneo e assistito, dal vivo, ad una storica pagina della vicenda umana del Catanzaro Calcio.

Fantastica la colonna sonora che – pur non firmata da Ennio Morricone – è stata emozionante e determinante grazie all’orchestra degli Ultras – diretta dai maestri capitifosi – per “incorniciare” le varie “scene” del cinepanettone natalizio.

La regia di Vivarini è stata impeccabile. Non ha sbagliato nulla. Ha dato spazio a tutti e si è portato nel suo personale palmares un altro successo di cui andrà orgoglioso nel tempo.

A proposito di orgoglio: schiantato il Potenza sul 5 a 1 il Catanzaro ha mirato a controllare il divario esistente in fatto di reti e ad amministrare il match anche per non irridere l’avversario che si è visto sconfiggere dopo otto risultati utili consecutivi… che pur rappresentavano un bel biglietto di visita.

Dei gol in particolare non ve ne parliamo: come sempre lasciamo al collega Lorenzo Fazio il compito di descriverveli… Non ci sono parole da spendere (se non quelle di elogio) per questo squadrone che a Hollywood (ma pure nella nostrana Cinecittà) mieterebbe premi da Oscar (e Leoni d’Oro!) ….ci soffermiamo sul sesto (quello dello “zar“) che è stato un autentico capolavoro di intelligenza sportiva: profittando del rinvio arretrato ha soffiato con un “sombrero” il pallone a Gasperini incornandolo poi di testa…. roba da cineteca del calcio e da risultati tennistici…

E allora… tifosi e amici lettori (e pure noi che teniamo a questa squadra, ultimo avamposto rimasto al capoluogo di regione spogliato da tanti avvoltoi che parlavano di cambiamento) non ci resta che applaudire a scena aperta e salutarvi come sempre…

Giallorossamente vostro

Riccardo Colao

E per chi volesse rivedere ecco la sintesi del match con i gol e gli episodi più importanti: basta cliccare sul sottostante link

https://elevensports.com/it/view/event/clbtei4bqef2p0kcm8c8tz59t

Prima dell’inizio del “film” e del fischio dell’arbitro …poi è andato in proiezione: “Mamma Cinema!” (foto Lorenzo Fazio)
il regista Vivarini dalla cabina di regia
Massimo Palanca e Jano La Ferla. Vogliamo ricordare l’amico Jano e il suo sorriso con questa foto storica

IL MATCH VISTO DALLA TRIBUNA STAMPA

di Lorenzo Fazio per il Quotidiano l’Italiano

L’ONDA GIALLOROSSA NON CONOSCE OSTACOLI E TRAVOLGE IL POTENZA CHE ERA ENTRATO “NELL’ARENA CINEMA CERAVOLO” CON INTENZIONI BELLICOSE: ROSSOBLU SCHIANTATI SUL 6 A 1

CATANZARO-POTENZA 6-1 (1′ Katseris, 7′ Di Grazia, 16′ rig. Biasci, 37′ Sounas, 51′ Biasci, 54′ Vandeputte, 83′ Iemmello)

CATANZARO – L’ultima in casa del Catanzaro del 2022 coincide con l’ennesima straordinaria vittoria di una stagione fin qui perfetta e con 51 punti in classifica che è un vero e proprio record. Uno dei tanti dei strabilianti numeri dei giallorossi di mister Vivarini che anche oggi hanno dato spettacolo. Un Catanzaro non perfetto in varie fasi della gara, disattento in varie situazioni del primo tempo, ma comunque efficace per portare a casa l’intera posta in palio in maniera netta e devastante. Prima della gara il presidente Floriano Noto ha premiato Luca Verna con una targa e una maglia ricordo per le sue prime cento presenze in giallorosso. Splendida la coreografia della curva ovest in ricordo del compleanno di Massimo Capraro, storico tifoso a cui è intitolata la curva. Anche gli encomiabili tifosi potentini, 130 circa all’attivo, hanno omaggiato il ricordo di Massimo Capraro con uno striscioni. Due striscioni anche per Sinisa Mihajlovic, con minuto di silenzio, e Jano La Ferla, recentemente scomparsi. Passando al match avvio super del Catanzaro, non nuovo in questa stagione, che passa in vantaggio praticamente alla prima azione con Ghion che salta tutti come birilli prima di servire a Katseris la palla del vantaggio giallorosso. Boom del greco, oggi schierato dal primo minuto, e migliore in campo nella prima frazione di gioco. Al 2′ Logoluso risponde con un tiro di poco a lato e fa vedere che il Potenza c’è. Ed ecco, infatti, l’inatteso goal del pari ospite con un rilancio corto di Martinelli dalla destra che da il via al pari di Di Grazia con un piatto destro che supera Fulignati, forse non esente da responsabilità. Al 16′ il Catanzaro si riporta in avanti con Biasci che si procura il rigore e lo realizza con freddezza portando avanti i suoi. Al 21′ svarione di Verna che favorisce Di Grazia ma il suo tiro è ben contrastato dalla retroguardia giallorossa e finisce in un nulla di fatto. Al 27′ piattone di Katseris che finisce di poco alto sopra la traversa. Alla mezz’ora fallaccio su Iemmello e accenno di rissa tra le due squadre. Tutto rapidamente sedato! Al 34′ Biasci imbeccato a rete prova a saltare il portiere e finisce a terra. Non c’è contatto e persa una grande occasione. Al 37′ il treno Vandeputte si accende sulla sinistra, entra in area e la mette indietro. Finta di Biasci che apre le porte a Sounas che la mette sotto il sette col piatto sinistro per il tris delle Aquile. Intanto, il direttore di gara Saia espelle il preparatore dei portieri del Catanzaro ed evidenzia molte lacune nel suo arbitraggio. Qualche giallo di troppo verso i giocatori del Catanzaro e varie situazioni da rivedere. Il pubblico mugugna. Con un minuto di recupero termina il primo tempo. La ripresa inizia all grande per il Catanzaro che al 6′ di gioco chiude la pratica Potenza con il poker di Biasci che mette dentro dall’area piccola anticipando nettamente il suo marcatore. Esemplare Iemmello, viene a prendersi palla a metà campo facendo girare il pallone e aiutando i compagni dettando la manovra e correndo su tutti i palloni. Il pubblico apprezza lo spirito dell’Illustrissimo, il figlio di questa città. Al 9′ il pokerissimo è servito e si chiama Jari Vandeputte. Bolide dalla distanza, un goal straordinario e “Ceravolo” in visibilio. Che squadra il Catanzaro, chapeau! Girandola di sostituzioni da entrambe le parti, è standing ovation dello stadio per capitan Martinelli e dentro un applauditissimo Lito Fazio. Al 35′ riassaggia il campo Rolando per Katseris. L’ex Reggina, come detto ieri da Vivarini, sta facendo un gran lavoro forzando la mano per ritrovare la condizione. Al 36′ Bombagi centra il palo con un destro angolato dalla distanza. Al 39′ anche il Re di Catanzaro Pietro Iemmello partecipa alla festa del goal. Pallonetto a Gasparini e palla in rete con un appoggio di testa facile facile. Minuto 41′ tiro dalla distanza di capitan Sandri con Fulignati che la mette in corner. Al triplice fischio è festa in campo e sugli spalti. Da domani testa all’ultimo impegno dell’anno dei campioni d’inverno che inizieranno il girone di ritorno in quel di Picerno venerdì 23 dicembre.

IL TABELLINO AL FISCHIO D’INIZIO:

Catanzaro (3-5-2): Fulignati; Martinelli, Brighenti, Scognamillo; Katseris, Ghion, Verna, Sounas, Vandeputte; Biasci, Iemmello. All.: Vivarini

Potenza (3-5-2): Gasparini; Armini, Matino, Verrengia; Gyamfi, Steffé, Sandri, Talia, Volpe; Di Grazia, Caturano. All.: Raffaele

Arbitro: Mario Saia di Palermo Assistenti: Francesco Valente di Roma 2 e Marco Lencioni di Lucca

Quarto ufficiale: Giuseppe Rispoli di Locri

Note: meteo sereno; campo in erba naturale; 

Spettatori: – Biglietti venduti 4.944 (ospiti 124)

– Abbonati 2.405 – TOTALI SPETTATORI 7.349

Lo spettacolo della Curva Capraro che ha tenuto “la colonna sonora” del cinepanettone calcistico
Verna celebra le 100 presenze in maglia giallorossa col presidente Noto

Comments


Lascia un commento