Friday, December 9, 2022
Quotidiano Nazionale Indipendente


Modena-Catanzaro 3 a 1. Le Aquile felici ma perdenti

Ma la squadra di Vivarini, che ha specificato in conferenza di vigilia che l’obiettivo è farsi trovar pronti per il campionato, esce dal “Braglia” con un buon test per incamerare minuti nelle gambe e proseguire il proprio periodo di preparazione.


di Lorenzo Fazio per il Quotidiano l’Italiano

MODENA – Inizia con una sconfitta la nuova stagione del Catanzaro in quel di Modena, nei preliminari di Coppa Italia “Frecciarossa”. Un 3 a 1 finale che forse è un passivo eccessivo per quanto fatto vedere dal Catanzaro, specialmente nella prima frazione di gioco. Ma la squadra di Vivarini, che ha specificato in conferenza di vigilia che l’obiettivo è farsi trovar pronti per il campionato, esce dal “Braglia” con un buon test per incamerare minuti nelle gambe e proseguire il proprio periodo di preparazione. Catanzaro con 311 tifosi al seguito, sui 4.616 totali, che si ritrovano una bella sorpresa, sotto il settore a loro riservato, con il “nuovo” acquisto Vandeputte che va a salutare i suoi fans dopo la lunga ed estenuante trattativa che l’ha riportato in giallorosso. Novità di formazione dell’ultimo minuto per le Aquile con Cinelli che subentra a Pontisso fermatosi nel riscaldamento per un problema. Avvio decisamente no della squadra di Vivarini che subisce subito il goal dello svantaggio al 2’ con il colpo di testa di Silvestri dagli sviluppi di un corner corto (con palla messa in mezzo da Gerli) che porta in vantaggio il Modena. Prova a reagire subito il Catanzaro al 4’ con Cianci che trova la risposta di Seculin. Pochi sussulti fino al 28’ quando da una bella azione dalla sinistra la palla piove sulla testa di Cianci che la gira benissimo verso la porta sfiorando il goal di un niente. Ancora Catanzaro pericoloso un minuto dopo con il capitano di giornata Luca Verna che ci prova dalla distanza trovando una grande risposta in angolo di Seculin. La squadra giallorossa è in una buona fase del match e ci prova anche Biasci ma il suo tiro è sporcato e facile preda di Seculin. Al 32’ sfugge alla difesa giallorossa è la mette dentro alle spalle di Fulignati ma l’arbitro ravvisa l’offside. Allo scoccare del 40’ di gioco grande respinta di Fulignati in area sulla conclusione volante di Azzi Dentello. Minuto 43 con un dubbio episodio in area modenese, Rolando crossa dalla destra e palla che sbatte sul braccio di un difensore di casa in maniera apparsa evidente, tanto che lo stesso Vivarini dalla panchina alza le braccia in maniera plateale. E nel recupero il goal che non ti aspetti, per quanto visto fin ora, con il Modena che recupera palla a centrocampo e avvia l’azione del raddoppio lanciando a rete Diaw che questa volta è in posizione regolare e il suo piatto destro finisce nel sacco per il goal del 2 a 0 che chiude il primo tempo. Un passivo troppo pesante per quanto fatto vedere a sprazzi dal Catanzaro. Ripresa subito forte per i padroni di casa con un occasione di testa per Falcinelli che non trova la porta e una conclusione dalla distanza che finisce di poco alla sinistra di Fulignati. Ed ecco la reazione del Catanzaro che meritatamente accorcia le distanze, per quanto visto nella prima frazione di gioco, con un’azione prolungata in area che porta al piattone di Tentardini che riapre i giochi. Vivarini corre ai ripari con ben 4 sostituzioni, tra cui Iemmello, sfiorando subito il goal del pari sotto il settore riservato ai tifosi giallorossi, con molti residenti al nord che hanno raggiunto Modena per seguire il Catanzaro. Al 25’ della ripresa gran conclusione dalla fuori area del subentrato Bearzotti che manca di poco la porta. Al 27’ della ripresa grande occasione per il Modena con una conclusione sporcata di Diaw in area e la retroguardia giallorossa che si salva. Ma è solo il preludio al terzo goal dei padroni di casa che porta la firma di Luca Magnino. Al 43’ altro colpo di tasta stavolta di Giovannini, grande opposizione in corner di Fulignati. Termina così la prima uscita ufficiale del Catanzaro con il 3 a 1 finale che sancisce l’eliminazione dei giallorossi dalla Coppa Italia “Frecciarossa”. Ora la truppa giallorossa riprenderà gli allenamenti già domani e martedì a Reggio Emilia per poi concedersi una breve pausa dal 3 al 5 agosto. Successivamente la squadra si trasferirà a Roccaraso dove resterà dal 6 al 13 agosto, per poi fare rientro in città la sera del 13. 

IL TABELLINO DI MODENA – CATANZARO

Marcatori: 2′ Silvestri (M) 47’ Diaw (M), 59’ Tentardini (C), 75’ Magnino (M)

Modena (4-3-1-2) Seculin; Ciofani (46’ Oukhadda), Cittadini, Silvestri, Azzi; Magnino, Gerli (89’ Battistella), Armellino (65’ Panada); Tremolada (46’ Mosti); Falcinelli (65’ Giovannini), Diaw. All. Tesser 

Catanzaro (3-5-2) Fulignati; Scognamillo, Brighenti, Gatti; Rolando (79’ Sounas), Verna, Cinelli (61′ Welbeck), Bombagi, Tentardini (61′ Berazotti); Cianci (61′ Iemmello), Biasci (61′ Vazquez). All. Vivarini 

Arbitro: Daniele Perenzoni di Rovereto; Assistenti: Dario Garzelli di Livorno e Federico Fontani di Siena; Quarto ufficiale: Manuel Volpi di Arezzo 

Note: Spettatori: 4.616 (311 ospiti) per un incasso di 34.680,00 € Ammoniti: 79’ Gatti (C) 

Comments


Lascia un commento