Wednesday, April 17, 2024
Quotidiano Nazionale Indipendente


Napoli. Cronaca nera: all Ospedale San Paolo tentano di uccidere la dottoressa in servizio al pronto Soccorso

“Solo chi ha una radicale preparazione in cio ‘ puo’ esprimere pareri e valutazioni utili onde arginare il drammatico problema aggressioni,poiche’ e’ lampante che una cosa e’ pattugliare la citta’ altra cosa intervenire prevenendo la drammaticita'”.


di Ivan Trigona dalla Redazione Cronaca per il Quotidiano l’Italiano

NAPOLI – All’Ospedale San Paolo di Napoli tentano di uccidere la dottoressa al pronto Soccorso. Questa la notizia nuda e cruda.

Giuseppe Alviti (presidente Angpg) sostiene che per arginare il problema aggressioni bisogna far lavorare esperti in prevenzione

All’ospedale San Paolo – infatti – si e’ sfiorata l’ennesima tragedia quando una dottoressa e’ stata picchiata a pugni in testa e tentata ad essere strangolata per Giuseppe Alviti Presidente ASSOCIAZIONE NAZIONALE GUARDIE PARTICOLARI GIURATE gia’ medaglia d’argento al valor civile ,e’ ora di prevenire le aggressioni nei pronto soccorso non facendo piu’ passerelle politiche o proclami demagogici tipo il drappello di ps (si e’ visto che le aggressioni perdurano)e sopratutto non far trattare l’argomento da persone che con la sicurezza sussidiaria e complementare non hanno nessuna nozione.

“Bisogna saper vivere nelle aree di urgenza di un ps e saper come sono gli stati d’animo delle persone con la differenza del grado di cultura e di ceto.

Solo chi ha una radicale preparazione in cio ‘ puo’ esprimere pareri e valutazioni utili onde arginare il drammatico problema aggressioni,poiche’ e’ lampante che una cosa e’ pattugliare la citta’ altra cosa intervenire prevenendo la drammaticita'”.

Queste le parole del Presidente Alviti che nel suo curriculum da guardia giurata ha la sua di aver lavorato in tutti i pronto soccorso napoletani e alcuni della provincia sopratutto i piu’ caldi e di aggressioni ne ha vissute in prima persona tantissima.

Comments


Lascia un commento