Thursday, February 2, 2023
Quotidiano Nazionale Indipendente


A Catanzaro arriva Tiziana Maiolo e l’Associazione “Riforma Giustizia”, dopo la presentazione del romanzo, avvierà il dibattito sul tema “Giustizia Pubblica vs Giustizia Privata?”

L’Associazione “Riforma Giustizia. Per la difesa dello stato di diritto” procederà anche alla consegna delle tessere a quanti vorranno iscriversi e partecipare alle iniziative che essa si prefigge nel rispetto delle vigenti leggi repubblicane. Il Presidente di Riforma Giustizia, dott. Enrico Seta: “Con questo primo evento pubblico, cui ne seguiranno presto altri, intendiamo portare all’attenzione dell’opinione pubblica i temi della difesa dello Stato di diritto. Abbiamo, non a caso, aperto la nostra attività invitando Tiziana Maiolo, esponente di spicco di un giornalismo garantista, sempre rispettoso dei diritti della difesa”..


di Pasquale Talarico per il Quotidiano l’Italiano

CATANZARO –

GIUSTIZIA PUBBLICA vs GIUSTIZIA PRIVATA? INCONTRO-DIBATTITO con la presentazione del nuovo giallo di Tiziana Maiolo. Sala Convegni Camera di Commercio, Via Menniti Ippolito 16, 27 gennaio 2023, ore 17.00

(Catanzaro, 24 gennaio 2023) – Storie di giustizia: giustizia negata, giustizia approssimativa, giustizia che uno si fa da se’, sfiducia nelle istituzioni, sfiducia nelle forze di potere. Questi i temi che solleva il nuovo libro di Tiziana Maiolo che verra’ presentato il 27 gennaio p.v. presso la Sala Convegni Camera di Commercio, Via Menniti Ippolito 16 alle ore 17.00.

Interverranno: Enza Bruno Bossio, Segretario Associazione “Riforma Giustizia.Per la difesa dello stato di diritto.”, Caterina Chiaravallotti, Presidente del Tribunale di Latina, Antonietta De Nicolo’, Avvocato, Francesca Scopelliti, Presidente “Fondazione Enzo Tortora”. Modera Maria Teresa Santaguida, giornalista RAI. Con la partecipazione anche di Enrico Seta, Antonello Talerico e Valerio Murgano.

Argomenti quanto mai attuali su cui l’autrice fa riflettere intrecciando con maestria le storie di quattro donne: una pm, una giornalista, una moglie lesa nella dignità, un avvocato.

Uno sparo, forse due, un uomo a terra, uno in piedi che urla agitato ‘mia moglie ha tentato di uccidermi’. Siamo a Milano, nel garage di viale Famagosta, vicino a quell’hinterland del sud-ovest noto come uno dei capisaldi della ‘ndrangheta calabrese che fa da sfondo a questo giallo.

La notizia ci è comunicata dalla segreteria dell’Associazione Riforma e Giustizia: il prossimo, immnente, 27 gennaio, nella Sala Convegni della Camera di Commercio di Catanzaro alle ore 17 verrà presentato il libro di Tiziana Maiolo “28 marzo, il fattaccio di Viale Famagosta”, Ed. Milieu.
La nota giornalista e scrittrice, già senatrice della Repubblica, esordisce nel mondo della narrativa con questo “romanzo giudiziario”, ambientato a Milano negli anni ’90 ma ricco di riferimenti ad una criminalità organizzata ormai ramificata nel Centro Nord ma dalle radici ben salde in Calabria.

Per l’occasione il Quotidiano l’Italiano, diretto da Riccardo Colao presenterà nelle edicole cittadine un’edizione speciale catanzarese dedicata all’evento.

La prima pagine del Quotidiano l’Italiano per l’edizione catanzarese del 27 gennaio 2023

La Calabria – peraltro terra d’origine della famiglia paterna della scrittrice – ha sempre rappresentato uno dei focus di interesse della sua lunga e blasonata attività giornalistica.
Tiziana Maiolo ritorna a Catanzaro giunge per discutere del suo romanzo con un parterre di grande prestigio: quattro donne (come le quattro protagoniste del suo romanzo) che hanno rivestito e rivestono ruoli politici, amministrativi e culturali di grande rilievo: Matilde Siracusano, Enza Bruno Bossio, Caterina Chiaravalloti e Francesca Scopelliti.

Insieme a loro discuterà di storia giudiziaria del paese, di attualità della azione di contrasto alla ndrangheta, di letteratura, di donne coraggiose e libere.
L’evento è organizzato dall’Ordine degli avvocati, dalla Camera penale di Catanzaro e dalla Associazione “Riforma Giustizia. Per la difesa dello stato di diritto”, nata dalla campagna d’opinione “Appello per Giancarlo Pittelli” che si è opposta da mesi, a Catanzaro e in Calabria, all’accanimento giudiziario – unito alla campagna di gogna mediatica – ai danni di un cittadino incensurato, privato da oltre tre anni della libertà e del sacrosanto diritto alla presunzione di innocenza.
A Giancarlo Pittelli deve essere restituito l’onore insieme al diritto di difendersi in giudizio da uomo libero” afferma il promotore dell’Appello e Presidente di Riforma Giustizia, Enrico Seta.

Con questo primo evento pubblico, cui ne seguiranno presto altri, intendiamo portare all’attenzione dell’opinione pubblica i temi della difesa dello Stato di diritto. Abbiamo, non a caso, aperto la nostra attività invitando Tiziana Maiolo, esponente di spicco di un giornalismo garantista, sempre rispettoso dei diritti della difesa”.

L’Associazione “Riforma Giustizia. Per la difesa dello stato di diritto” procederà anche alla consegna delle tessere a quanti vorranno iscriversi e partecipare alle iniziative che essa si prefigge nel rispetto delle vigenti leggi repubblicane.

La copertina del Libro di Tiziana Maiolo
La locandina dell’evento creata graficamente e curata dall’Ufficio Grafico dell’Associazione “Riforma Giustizia. Per la difesa dello stato di diritto”

CHI E’ TIZIANA MAIOLO

Tiziana Maiolo (1941 a Parma), si trasferisce a Milano con la famiglia. Si dedica all’insegnamento e nel 1976 diventa giornalista. Ha lavorato ne “il manifesto”. Nel 1990 è eletta al Consiglio Comunale di Milano nella lista “Antiproibizionisti sulla droga”, legata al Partito Radicale di Marco Pannella. Tra i fondatori dell’associazione “Nessuno tocchi Caino per l’abolizione della pena di morte nel mondo” alle politiche del 1992 è eletta deputata, da indipendente con Rifondazione Comunista e fa parte della Commis- Commissione Giustizia. Alle amministrative del 1993 si candida a sindaco di Milano senza riuscirvi. Nel 1994 aderisce a Forza Italia, e viene eletta alla Camera nel 1994 e nel 1996, entrando a far parte anche dell’ufficio di presidenza di Montecitorio come segretario. Presidente della commissione Giustizia della Camera, poi nel 2002, è Ass. comunale alle politiche sociali nella giunta mila-nese guidata da Gabriele Albertini. Nel 2004 è eletta nel Comitato CEDAW (Convention on the Elimination of All Forms of Discrimination against Women) dell’ONU. Nel 2006 è assessore alle attività produttive nella giunta di Letizia Moratti, sino al 2008. Dal gennaio 2009 è Ass. a Buccinasco con delega alla sicurezza, trasporti pubblici e viabilità, finan-ziamenti pubblici. Nel 2013 torna all’attività giornalistica come editorialista de Il Dubbio nel 2016, e infine nel 2019 col rinato quotidiano Il Riformista diretto da Piero Sansonetti.

Tiziana Maiolo, presenterà il 27 gennaio 2023 il suo ultimo libro a Catanzaro

Il logo dell’Associazione Riforma Giustizia – Per la difesa dello stato di diritto che ha curato l’evento
testatina

Comments


Lascia un commento