Tuesday, April 23, 2024
Quotidiano Nazionale Indipendente


Alviti (Angpc): “Le Guardie Giurate marceranno sulla Capitale”

Il leader dell’ Associazione nazionale Guardie Particolari Giurate  Giuseppe Alviti,mobilitera’ la Categoria per Marciare su Roma nel mese di Maggio onde portare al Parlamento Italiano,manifestando fuori Montecitorio,la gravosa situazione lavorativa di oltre 70000 persone che da 8 anni non vedono rinnovare il proprio CCNL a danno della loro dignità,’ sociale ed economica nonché professionale


di Gianfranco Simmaco per il Quotidiano l’Italiano

ROMA – Le Guardie Giurate pronte a marciare su Roma.

L’ Associazione nazionale guardie giurate mobilita’ la categoria per il rinnovo del CCNL scaduto da 8 Anni

Il leader dell’ Associazione nazionale Guardie Particolari Giurate  Giuseppe Alviti,mobilitera’ la Categoria per Marciare su Roma nel mese di Maggio onde portare al Parlamento Italiano,manifestando fuori Montecitorio,la gravosa situazione lavorativa di oltre 70000 persone che da 8 anni non vedono rinnovare il proprio CCNL a danno della loro dignità,’ sociale ed economica nonché professionale

Tutto ciò si è aggiunto al già gravoso impegno e rischio che contraddistingue la loro attività per tutelare i beni pubblici e privati e per la sicurezza pubblica. Particolare riguardo va dato a quei servizi sussidiari, regolamentati dal DM 85/1999 e DM 154/2008 per Porti, Aereoporti e Stazioni Ferroviarie.

Le Guardie Particolari Giurate e gli Addetti alla Sicurezza chiedono rispetto:

– garanzie occupazionali e controlli più severi in occasione dei cambi di appalto che vedono il succedersi di aziende diverse per lo svolgimento della stessa attività;

-rispetto dei turni e orari di lavoro coerenti con le esigenze di recupero psico-fisico(riposo fisiologico) e le norme in materia di salute e sicurezza sul lavoro legge 81/08;

– riconoscimento della professionalità acquisita in considerazione delle caratteristiche dei siti nei quali si deve garantire la sicurezza;

– aumento salariale per ridare dignità al proprio lavoro(art. 36 della Costituzione), per rispondere ai bisogni delle proprie famiglie e uscire dalla soglia della povertà, special modo in un periodo contraddistinto da un’impennata dei prezzi dei beni primari tutti».

Ha concluso il Presidente Giuseppe Alviti

Giuseppe Alviti è già a Roma in ttesa dell’arrivo dei suoi legionari

Comments


Lascia un commento