Thursday, June 8, 2023
Quotidiano Nazionale Indipendente


Brillante affermazione per Roberto Davanzo e Anna Rotella, i titolari di “Bob Alchimia a Spicchi” insigniti a Milano del Premio Speciale nell’ambito della XVI edizione di “Identità Golose ai Ristoranti d’Italia, Europa e del Mondo”

“Fino a qualche anno fa- si legge nella scheda ufficiale che la Guida di Identità Golose 2023 ha dedicato a BOB Alchimia a Spicchi-il paesino calabro di Montepaone non avrebbe detto molto a chi batte imperterrito le rotte del gusto. Fino a quando, quella che era una piccola pizzeria d’asporto cresce,cresce, cresce ed esplode il “fenomeno” Bob Alchimia a Spicchi, ormai Mecca per gli amanti della pizza, al punto che si sgomita e si veglia per guadagnarsi una prenotazione e noi vi incoraggiamo convinti: ogni grammo di attesa, ne varrà la pena. Il merito è tutto di Roberto Davanzo, il pizzaiolo dai mille e un impasto e della sua compagna Anna Rotella, regista di una sala di rara piacevolezza.”


di Vittorio Pio per il Quotidiano l’Italiano

CATANZARO – Ancora una brillante affermazione per Roberto Davanzo e Anna Rotella, ovvero i titolari di “Bob Alchimia A Spicchi”, pizzeria esperenziale che ha sede unica a Montepaone Lido (Cz). I giovani imprenditori di origine catanzarese, sono stati insigniti a Milano di un premio speciale nell’ambito della 16esima edizione di “Identità Golose ai Ristoranti d’Italia, Europa e Mondo”. Per l’ormai consolidata attività che è sinonimo di eccellenza e qualità, il riconoscimento “Premio Speciale Impresa Pizza”, con la motivazione di aver tramutato un piccolo paesino della Calabria in una destinazione di gusto. “ Più che aggettivi si è a corto di superlativi per definire non solo e non tanto il pregiatissimo prodotto preparato con sapiente cultura omnicomprensiva ed alchemica dallo staff coordinato da Roberto “BOB” Davanzo, ma per l’agio, la familiarità ed il savoir-faire che riguarderanno ogni nuova e successiva visita nei confronti di questa consolidata “Mecca”, per gli amanti della pizza di livello supremo, che qui trova un suo impareggiabile canone di riferimento con un menu vario e rispettoso della tradizione, ma certamente non ortodosso e per questo sorprendente negli accostamenti operati con perizia da Roberto, il cui studio è altrettanto rigoroso. La qualità della materia prima è certamente molto elevata: ciò lo si avverte non soltanto dall’impasto che è supremo e digeribilissimo, la cui lavorazione è eseguita con estrema cura, ma anche dal sapiente equilibrio degli ingredienti utilizzati a denominazione di origine controllata: “L’impasto classico-ribadisce Davanzo è composto da un 80% di farina di tipo 1 e un 20% di tipo 2, entrambe con aggiunta di germe di grano pressato a freddo e macinato a pietra. La lavorazione è di tipo indiretto. A questo, poi si affiancano l’impasto al mais e semi di girasole o quello all’orzo e segale.” Un vero trionfo del gusto che riguarda sua Maestà la pizza in tutte le sue declinazioni: dalle pizzette al vapore alla pizza dolce e tutte le altre tipologie di pizza, che vengono prima raccontate con altrettanta naturalezza dal personale addetto e poi servite con il fine di valorizzare al meglio la filosofia ispiratrice. “Fino a qualche anno fa– si legge nella scheda ufficiale che la Guida di Identità Golose 2023 ha dedicato a BOB Alchimia a Spicchi-il paesino calabro di Montepaone non avrebbe detto molto a chi batte imperterrito le rotte del gusto. Fino a quando, quella che era una piccola pizzeria d’asporto cresce,cresce, cresce ed esplode il “fenomeno” Bob Alchimia a Spicchi, ormai Mecca per gli amanti della pizza, al punto che si sgomita e si veglia per guadagnarsi una prenotazione e noi vi incoraggiamo convinti: ogni grammo di attesa, ne varrà la pena. Il merito è tutto di Roberto Davanzo, il pizzaiolo dai mille e un impasto e della sua compagna Anna Rotella, regista di una sala di rara piacevolezza.” Nell’edizione di quest’anno, accanto alle voci di sempre, le pizzerie sono salite a 105, i cocktail-bar a 35, tre volte tanto, e debuttano le gelaterie, 12 in tutto, questo per bene  cominciare. Soprattutto c’è un dato che merita attenzione: la metà delle schede vantano chef under 30 e under 40, ed il totale ammonta a ben 1196 indirizzi segnalati. Per Paolo Marchi, che di “Identità Golose” è stato il fondatore, la vera sfida è “ Definire il cosiddetto ”fine dining”, l’alta cucina di qualità che per tanti coincide con la cucina stellata di fabbricazione francese. Bravissimi i nostri cugini a imporre i loro canoni di valutazione a suon di stelle, ma queste ci appartengono fino a un certo punto. Le nostre radici sono anche popolari e molteplici, dalle corti e dai monasteri alle osterie e poi ai ristoranti, le case borghesi e ricche e il mondo contadino portato direttamente a tavola come la capacità di dare forma alla qualità con pane condito nel segno del pomodoro, quella pizza che il mondo ama e ci invidia.” Più che legittima la conseguente soddisfazione di Roberto Davanzo: “ L’importanza di essere premiati credo non sia quella di ricevere un titolo o una medaglia da mettere in bella mostra, quanto sapere che tutto quello che facciamo, l’impegno costante e quotidiano con cui portiamo avanti la nostra attività, arriva e viene riconosciuto. Questo premio rappresenta una delle soddisfazioni più grandi. BOB Alchimia a Spicchi dai nostri umili albori di piccolo forno animato però dalla stessa passione, oggi è una cassa di risonanza che fa conoscere e amare questa terra testarda e splendida.” Da zero a un cielo senza nuvole nel giro di 7 anni e poco più: questa è infatti la cronistoria dell’attività condivisa dai due ambiziosi ragazzi che hanno nell’accoglienza l’ X factor capace di fare la differenza oltre al sapore unico di un prodotto che si gusta rigorosamente con le mani, ovvero senza l’ingombro delle posate.Apronocome piccola pizzeria d’asporto, con un bancone dedicato alla pizza in pala, e panificio la mattina. Otto mesi dopo ampliano la struttura e realizzano una sala per consumare la pizza in loco. Nel 2018 viene inserita nella guida Pizzerie d’Italia Gambero Rosso e nel 2019, sempre Gambero Rosso, il sinonimo di eccellenza in ambito enogastronomico, riconosce a BOB Alchimia a Spicchi il premio come miglior pizza dolce dell’anno. Nel 2020 la pizzeria si sposta, cambia locale, amplia il menu con le pizze da condivisione e un angolo dedicato solo alle pizze dolci. A marzo 2021, non potendo lavorare normalmente per la perdurante epidemia, apre in versione BOB Drive con le postazioni “drive through”. Quest’idea viene riconosciuta e premiata, sempre dal Gambero Rosso come miglior street food regionale. A Settembre 2021, 50 Top Pizza, i cui ispettori sono invitati a considerare la pizzeria nel suo insieme e ad effettuare le proprie scelte sulla base della sua capacità di garantire il benessere del cliente in relazione ad una sua scelta alimentare consapevole, inserisce Bob Alchimia a Spicchi tra le 50 migliori Pizzerie d’Italia e gli assegna il premio speciale “Miglior Performance dell’anno”. A Ottobre 2021 Gambero Rosso assegna all’attività i TRE SPICCHI, ovvero il massimo riconoscimento all’interno della Guida Pizzerie d’Italia. Nel 2022, 50 Top Pizza la inserisce nelle 100 Migliori Pizzerie del Mondo. Fatevi tentare dal nuovo canone di bontà.

Nella foto di Alberto Blasetti i due vincitori del Premio: Anna e Roberto
Un interno di “Bob alchimia a spicchi”
Un istante del momento della premiazione di Anna e Roberto

Comments


Lascia un commento