Friday, February 3, 2023
Quotidiano Nazionale Indipendente


Si terrà in Calabria, a Catanzaro, nel mese di giugno 2023, il 33° Congresso Internazionale di Dermoestetica e Chirurgia Estetica

Il tema del Congresso sarà: “La Calabria tra Estetica e Benessere”. “Saranno tre giorni che vedranno i massimi esperti del settore a confronto e dedicati alla acquisizione delle più moderne competenze in Medicina Estetica e Chirurgia Estetica.

Tre giorni di discussioni e di pratica su simulatori e pazienti reali” ha dichiarato il Dr. Noschese. Sono molto contento del ritorno del Congresso S.I.D.E.  in Calabria ed a Catanzaro dopo diversi anni e sarà compito del Dr. Aristide Anfosso curarne l’organizzazione”.


di Aristide Anfosso per il Quotidiano l’Italiano

CATANZARO – Si terrà in Calabria, a Catanzaro, nel mese di giugno 2023, il 33° Congresso Internazionale di Dermoestetica e Chirurgia Estetica. La comunicazione ufficiale è stata data dal Dr. Giuseppe Noschese, Presidente Nazionale della Società Italiana di DermoEstetica e Chirurgia Estetica (S.I.D.E.) al Dr. Aristide Anfosso, Presidente Regionale Calabria e Coordinatore Nazionale della Medicina del Benessere (S.I.D.E) (nonché nostro collaboratore presso la redazione calabrese del Quotidiano l’Italiano n.d.r.).

Il tema del Congresso sarà: “La Calabria tra Estetica e Benessere”. “Saranno tre giorni che vedranno i massimi esperti del settore a confronto e dedicati alla acquisizione delle più moderne competenze in Medicina Estetica e Chirurgia Estetica.

Tre giorni di discussioni e di pratica su simulatori e pazienti reali” ha dichiarato il Dr. Noschese. Sono molto contento del ritorno del Congresso S.I.D.E.  in Calabria ed a Catanzaro dopo diversi anni e sarà compito del Dr. Aristide Anfosso curarne l’organizzazione”.

“Il Comitato Scientifico, conferma il Dr. Anfosso, svilupperà un programma  che prevederà la trasmissione delle  conoscenze dei relatori in forma concreta con dimostrazioni  ai partecipanti e che evidenzierà  le diverse tecniche con approfondimenti delle stesse, discussioni e dibattiti.

Saranno previste anche video sessioni al fine di approfondire il pensiero e le conoscenze  di esperti  italiani e stranieri”. Viviamo in un epoca in cui la durata della vita si sta allungando in maniera considerevole. Basti pensare che si è passati dai 65 anni di vita media degli anni ’70 agli attuali 82 anni e con una prospettiva di vita media per i nati nel 2000 di oltre i 95anni. Compito della Medicina e di tutte le branche della scienza è e sarà quello di migliorare la qualità della vita delle persone anziane rendendole sempre più autonome ed autosufficienti per ridurre anche i costi sociali delle disabilità e per dare loro una vecchiaia più di dolce. Una grande mano alla realizzazione di questo  progetto viene dato oggi dalla Chirurgia Protesica, Estetica e dalla Medicina Estetica. Con grande beneficio fisico e psicologico dei pazienti. Madrina del Congresso sarà l’attrice Lidia Vitale. Modella Caterina Corradino.

(Nelle foto: Dr. Anfosso con l’assistente, la “Marchesa” di Barbara Durso e il Dr. Noschese con Ivo Pitanguy, icona mondiale della Chirurgia Plastica).

L’attrice Lidia Vitale

Lidia Vitale, attrice è aureata in Sociologia all’università La Sapienza, ha svolto parte del suo percorso di studi ad Amsterdam. Ha iniziato come assistente personale di Carlo Degli Esposti e poi sui set. Nel 2018 esce nelle sale Tulipani, protagonista per il premio Oscar Olandese Mike Van Diem nel ruolo di Immacolata dopo essere stati selezionati per il Toronto Film Festival il (TIFF) e aver aperto il Nederlands Film Festival (NFF). Nel 2017 ha partecipato al film di Andrea Molaioli, Slam – Tutto per una ragazza e The Start Up di Alessandro D’Alatri; mentre per la televisione è stata protagonista del primo episodio della serie Rai Non Uccidere i nel ruolo di Alessia Randi.

Alcuni dei ruoli che l’hanno resa nota al cinema: il magistrato Giovanna Carati ne La meglio gioventù di Marco Tullio Giordana e Giovanna ne I nostri ragazzi di Ivano De Matteo.

Come regista e produttrice: nel 2016 ha realizzato i primi 3 episodi di una web serie 5 Fathers; ha realizzato altri 2 pilot per altre 2 web serie: Un pesce fuor d’acqua (la storia dello chef Massimo Riccioli attraverso le sue ricette) e Le gonfiate; nel 2007 il cortometraggio Musica per i miei occhi e nel 2002 lo spettacolo Donne di una certa classe dell’autrice Janet Feindel da cui sono emerse attrici come Luisa Ranieri.

testatina

Comments


Lascia un commento