Wednesday, April 17, 2024
Quotidiano Nazionale Indipendente


Spazio Recherche si apre all’arte dal 24 al 26 marzo con ARCHETYPE COLLECTION, un’esperienza immersiva tra Pop e Underground

La tecnica e il materiale utilizzato, di volta in volta manipolato per dissimularne l’origine, fanno assumere alle sculture un aspetto sempre diverso: acciaio, gesso, ottone, legno, pietra, ecc.


di Nicola Colao per il Quotidiano l’Italiano

ROMA – Spazio Recherche si apre all’arte dal 24 al 26 marzo con ARCHETYPE COLLECTION, un’esperienza immersiva tra Pop e Underground. Le sculture della Archetype Collection sono una rappresentazione simbolica dell’inconscio e del mondo onirico, la forma di un pensiero preesistente e primordiale che aspira a travalicare differenze culturali e sociali trasversalmente appartenenti all’umano.

La tecnica e il materiale utilizzato, di volta in volta manipolato per dissimularne l’origine, fanno assumere alle sculture un aspetto sempre diverso: acciaio, gesso, ottone, legno, pietra, ecc.

L’attitudine ironica e lo sguardo disincantato contraddistinguono l’universo espressivo. Un mondo che, nutrito dalla vita nei quartieri periferici della metropoli, attinge al quotidiano e al “popolare” per celebrarne la sorprendente ricchezza.

Tanto l’atto creativo è vissuto nell’alienazione dalla dimensione spazio-temporale, tanto più, a posteriori, ne riconosco i riferimenti a quell’umanità disseminata tra le mie esperienze di vita.

“Per questo, – dichiara il curatore della mostra – amo portare i personaggi della Archetype Collection tra le persone, in luoghi molto frequentati della città, creando installazioni temporanee e itineranti”.

Comments


Lascia un commento