Sunday, April 14, 2024
Quotidiano Nazionale Indipendente


Il wellness hotel Gassenhof di Racines, nel Sud Tirolo, conquista il 1° livello del prestigioso Marchio Sostenibilità Alto Adige: un impegno “green” a 360 gradi da parte della famiglia Volgger che, per il prossimo anno, punta al 3° livello

All’Erlebnisort Gassenhof di Racines, pittoresco comune incastonato nella Val Ridanna, l’attenzione per l’ambiente è di casa: dalla produzione propria di materie prime al rifiuto per la plastica, dall’utilizzo esclusivo di energie rinnovabili al rispetto della filosofia “a km zero”, i patron di casa Stefan e Manfred Volgger sollevano orgogliosi il vessillo dell’ecosostenibilità altoatesina: il Marchio Sostenibilità Alto Adige. Una serie di azioni che promette di diventare ancor più estesa ed efficace nel prossimo futuro, a garantire all’hotel il 3° livello, il più alto della certificazione.


di Nicola Colao– dalla Redazione Turistica del Quotidiano l’Italiano

RIDANNA (BZ) Il momento migliore per piantare un albero era vent’anni fa. Il secondo momento migliore è adesso»: una celebre affermazione di Confucio che invita a occuparsi oggi delle problematiche destinate con certezza a peggiorare, se non affrontate. Da sempre attivo sul tema del rispetto per l’ambiente, il “luogo delle emozioni” Gassenhof, hotel quattro stelle superior immerso nel verde incontaminato della Val Ridanna, in provincia di Bolzano, ha deciso con convinzione di piantare ora il suo albero. Il Gassenhof, infatti, è riuscito a ottenere il 1° livello dell’importante Marchio Sostenibilità Alto Adige, i cui stringenti criteri prevedono un impegno concreto nei campi dell’ecologia, della cultura, del management e della socioeconomia: gestione dell’acqua, arginamento del cambiamento climatico, risparmio energetico e mobilità ecologica, oltre al sostegno del turismo locale e alla sua promozione, sono tutte manovre che la struttura ha introdotto con passione e professionalità.

In primo luogo, il concetto di “km zero” è centrale nell’economia della struttura di proprietà dei fratelli Stefan e Manfred Volgger: molti dei prodotti messi a disposizione dei clienti (miele, marmellate, burro, grappa, gin e birra) hanno origine direttamente dalle attività del personale dell’hotel, dotato, tra le altre cose, di una distilleria situata a pochi metri dall’edificio centrale. Lo stesso vale per le materie prime alla base delle estrose creazioni gastronomiche dello chef Stefan Volgger: le uova provengono da agricoltori locali, i prodotti caseari dalla latteria di Vipiteno, verdura e frutta da coltivatori della Valle Isarco. All’hotel Gassenhof, poi, ogni venerdì sera viene presentato un menù regionale che vede protagonisti i migliori ingredienti del luogo, valorizzati e reinterpretati in piatti sempre nuovi.

L’impegno ambientale dei fratelli Volgger, però, va oltre il cibo, ad abbracciare le fonti di energia e la gestione dei materiali inquinanti. L’intero albergo, infatti, è dotato di un sistema di illuminazione a LED e di energia elettrica al 100% da fonti rinnovabili: a tal proposito, a tutti i clienti è data la possibilità di noleggiare auto elettriche ed e-bikeLa plastica è ridotta al minimo, in certi casi completamente assente e in altri con il vetro a sostituirla, ad esempio nelle bottiglie dell’acqua il cui utilizzo, peraltro, è controllato da appositi regolatori di flusso in grado di minimizzare gli sprechi.

«Siamo onorati di aver ricevuto una certificazione così importante» afferma Stefan Volgger «e questo è soltanto il primo passo: il prossimo obiettivo è il 3° livello, e per raggiungerlo durante il prossimo anno stiamo già lavorando per rendere i nostri interventi ecosostenibili ancora più impattanti».

L’albero dei fratelli Volgger, dunque, è destinato a crescere.

                   

Comments


Lascia un commento