Thursday, February 2, 2023
Quotidiano Nazionale Indipendente


Lega Pro. Il Catanzaro sbanca anche a Monopoli e procede nel volo da capolista assoluta!

Il Crotone batte la Virtus Francavilla e tiene la marcia senza arrendersi! Martinelli salva il risultato in zona Cesarini! Ottava vittoria con meno gol delle altre ma ugualmente importante


di Riccardo Colao (Il punto del direttore del Quotidiano l’Italiano)

ROMA – Al lancio dei dadi sul tabellone del Monopoli il Catanzaro disponeva di tre punti di distacco sul Crotone e due sul Pescara (che nel pomeriggio infrasettimanale non era riuscito ad andare al di là dell’1 a 1 col Giugliano).

Tra le prime dieci della classifica il balzo del Latina (vittorioso contro un Picerno tutt’altro che remissivo) aveva in qualche modo rilanciato le ambizioni dei laziali pervenuti a soli due punti dal Crotone che però allo stesso orario in cui le Aquile affrontavano i Gabbiani, nel loro nido,, se la dovevano giocare con la Virtus Francavilla all’Ezio Scida (e almeno sulla carta non si poteva dire avessero un compito difficile)..

Insomma le sfide potevano dare adito a qualsiasi risultato che potesse scuotere la classifica con scosse telluriche tali da ribaltare qualsiasi pronostico.

E com’é finita? Dopo il primo tempo, grazie alla rete di Vandeputte il Catanzaro se la filava a 25 punti mentre il Crotone col “single-point”, nel carnet della pesca, galleggiava a quota 20.

Il tiro per il gol di Vandeputte

Cinque punti di distacco. Ma c’erano ancora 45 minuti di gioco da disputare e dunque ancora metà di gara regolamentare davanti per consolidare o meno il primato.

Ottimo primo tempo del Catanzaro affrontato da un guardingo Monopoli sicuramente impaurito e timoroso, più di ogni altra cosa di fare la fine delle altre squadre “asfaltate” a suo di gol. I “Gabbiani” volavano basso attendendo per lo più l’assalto del Catanzaro nella loro metacampo. E i giallorossi alla pari di un “cobra“, magari dondolante le sue spire sul ritmo della musicalità lenta ma non troppo, decideva di mordere improvvisamente la preda a soli quattro minuti dal ritorno negli spogliatoi per il “riposino”. Il veleno era di marca “Vandeputte” e per il Monopoli non c’era antidoto “Nocchi” che potesse salvarlo!

Tra “Probabilità” e “Imprevisti” si rientrava in campo per decidere tra le due contendenti chi avrebbe meritato di costruire sul “Parco della Vittoria” e chi invece sarebbe finita al domicilio del “Vicolo Corto” (il massimo e il minimo dei terreni fabbricabili al gioco del Monopoli).

Nella ripresa, l’assalto al Catanzaro anziché dal Monopoli arrivava sul campo del Crotone contro la Virtus Francavilla. Gli “squali” prima colpivano a freddo e poi affondavano gli ospiti con un rotondo tre a zero e e recuperavano la distanza dalle “Aquile” che, fossero state solo loro a cogliere i tre punti del “martedì”, rischiava di diventare “abissale”.

Da segnalare l’unico brivido, finale, nei cinque minuti di recupero per il Monopoli, con un salvataggio sulla linea di Martinelli. Sarebbe stato un premio eccessivo per i padroni di casa che hanno ben meritato la sconfitta anche se di misura.

Arriva l’ottava vittoria per i giallorossi. Forse quella meno ricca di reti ma sicuramente non meno importante poiché arrivata in trasferta e contro una formazione attenta a non farsi sorprendere. Dunque superato uno scoglio e soprattutto incamerato il punteggio pieno che mantiene a distanza l’inseguitrice Crotone. Il Catanzaro a quota 25 può veramente spiccare il volo! Per gli amanti della cronaca in diretta ricordo che a seguire troverete l’articolo del nostro corrispondente: Lorenzo Fazio!

A sabato 22 ottobre amici lettori per commentare assieme la gara contro la Juve Stabia la medesima formazione con cui gli squali crotonesi hanno vinto…. e proprio quest’ultimi godranno del favore di giocare, nel turno di domenica 23 a Torre del Greco contro la Turris… Giallorosamente vostro

Riccardo Colao

Calcio d’inizio al Veneziani
Il riepilogo delle gare tra Monopoli e Catanzaro e Viterbese prima del 18 Ottobre 2022.
Con la vittoria odierna il Catanzaro coglie la tredicesima vittoria contro i gabbiani

UN MAGICO GOL DI VANDEPUTE E UNO STREPITOSO SALVATAGGIO DI MARTINELLI E A MONOPOLI LE AQUILE ARTIGLIANO ALTRI TRE PUNTI PROSEGUENDO LA MARCIA TRIONFALE

di Lorenzo Fazio per il Quotidiano l’Italiano

MONOPOLI – Grandi novità nel Catanzaro con il turnover in attacco dove Iemmello e Biasci si accomodano in panchina per far spazio a Cianci e Curcio, super protagonisti della vittoria di sabato sulla Viterbese. Due ex giallorossi nelle file del Monopoli e sono il portiere Nocchi e il centrocampista De Risio. Avvio di gara con le due squadre in piena fase di studio e alla ricerca di varchi che non si trovano. Spazi intasati e gara preparata attentamente da entrambi i tecnici. Il possesso palla è sempre a favore del Catanzaro con un Ghion ispiratissimo e alla ricerca di spazi da inventare. Il primo sussulto è però del Monopoli con un colpo di testa di Viteritti di poco a lato. Il Catanzaro, invece, risponde con un calcio di punizione dalla distanza di Vandeputte respinto dalla barriera. Al 18′ Cianci pericoloso in area biancoverde con un colpo di testa fuori misura. Al 27′ occasionissima Catanzaro con palla nel mezzo dalla destra e a porta sguarnita Cianci non riesce a colpirla mentre Curcio in spaccata non centra la porta.

Al 33′ splendido numero in area del professor Ghion che si beve un avversario con un pallonetto ma il suo sinistro finisce sull’esterno della rete. Al 40′ il goal del vantaggio giallorosso con il belga Vandeputte, che sta vivendo il suo “magic Moment“, con un tiro angolato che fa esplodere di gioia la panchina giallorossa e il settore ospiti. Termina così la prima frazione di gioco. Nella ripresa succede ben poco fino alla mezz’ora con entrambi i tecnici che corrono ai ripari per cercare di migliorare in corsa la situazione. Vivarini si affida ai suoi attaccanti principi Iemmello e Biasci mentre Laterza tira fuori dal campo capitan Simeri con qualche fischio che arriva dagli spalti.

Alla mezz’ora uno spiovente di Vandeputte è pericoloso e attraversa l’area finendo sul fondo. Anche Welbeck e Pontisso a rinforzare il centrocampo, dopo il precedente ingresso di Katseris, per proteggere il risultato. Al minuto 80 conclusione insidiosa di Biasci respinta in corner. Nessuna emozione degna di nota nel finale se non fosse per il miracoloso intervento sulla linea di Martinelli nei cinque minuti di recupero che portano all’ottava meraviglia giallorossa di questo campionato e proiettano subito il Catanzaro a sabato dove alle 17.30 arriverà la Juve Stabia al “Ceravolo”, per l’ennesimo week-end di passione giallorossa.

IL TABELLINO AD INIZIO GARA:
Monopoli (3-5-2): Nocchi; Fornasier, Bizzotto, De Santis; Viteritti, Hamlili, De Risio, Bussaglia, Pinto; Simeri, Montini. All.: Laterza

Catanzaro (3-5-2): Fulignati; Martinelli, Brighenti, Scognamillo; Vandeputte, Verna, Ghion, Sounas, Tentardini; Curcio, Cianci. All.: Vivarini

Arbitro dell’incontro: Mattia Pascarella di Nocera Inferiore; assistenti: Emanuele De Angelis di Roma 2 e Marco Lencioni di Lucca; quarto ufficiale: Antonio Pio Pascuccio di Ariano Irpino

Note: nuvoloso, 18 gradi; campo in erba naturale; 

ARBITRO: Mattia Pascarella della sezione AIA di Nocera Inferiore – A coadiuvarlo gli assistenti Emanuele De Angelis di Roma 2 e Marco Lencioni di Lucca. Quarto ufficiale Antonio Pio Pascuccio di Ariano Irpino.

Note: Spettatori 7000 circa inclusa la quota abbonati e di cui uno sparuto gruppetto di ospiti

L’esultanza di Vandeputte
La gioia dei tifosi giallorossi che non hanno mai smesso di incitare i calciatori
Tentardini nel corso del pre-riscaldamento
L’esultanza e la grinta di Biasci

Comments


Lascia un commento