Thursday, February 2, 2023
Quotidiano Nazionale Indipendente


Tag: UNCEM – Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani


Notiziario UNCEM – Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani – Disservizi TV per il cambio delle frequenze e mancata ricezione dei segnali per la telefonia mobile

REGISTRO DEL MERCATO DEI CREDITI DI CARBONIO, UNCEM: VOLATO VIA IN LEGGE DI BILANCIO PER SCONTRO TRA MINISTERI E APPARATI. PERSA OCCASIONE – BENE 2,2 MILIARDI DI EURO A FONDO PERDUTO PER GLI IMPIANTI CHE ALIMENTANO COMUNITA’ ENERGETICHE. POSITIVO SBLOCCO RISORSE PER SMART GRID

By L'Italiano , in Cronaca Italiana Economia , at 08/01/2023

Come per il blackfriday, Uncem diffonde per gli ultimi giorni degli acquisti di Natale e di fine anno, la campagna promozionale per comprare nei negozi del territorio. “Il #Natale è solo nei negozi del tuo territorio”

Solo un italiano su tre sa che i Comuni montani sono quasi la metà dei Comuni italiani. E solo il 37% sa che i boschi sono poco meno della metà della superficie del Paese. Un terzo degli italiani sa che il “fondo nazionale montagna”, i finanziamenti dallo Stato ai territori, ammonta a 100 milioni di euro. E più della metà, il 52% è conscio che il principale problema delle montagne italiane è lo spopolamento. Seguito da impatto del cambiamento climatico, incuria e abbandono?

By L'Italiano , in Cronaca Italiana Economia , at 20/12/2022

Notiziario UNCEM – ”Unione nazionale Comuni ed Enti montani” – I nuovi comunicati

Solo un italiano su tre sa che i Comuni montani sono quasi la metà dei Comuni italiani. E solo il 37% sa che i boschi sono poco meno della metà della superficie del Paese. Un terzo degli italiani sa che il “fondo nazionale montagna”, i finanziamenti dallo Stato ai territori, ammonta a 100 milioni di euro. E più della metà, il 52% è conscio che il principale problema delle montagne italiane è lo spopolamento. Seguito da impatto del cambiamento climatico, incuria e abbandono?

By L'Italiano , in Cronaca Italiana Economia , at 14/12/2022

Notiziario Uncem – Lettera a Valditara a salvaguardia di scuole e istituti – Consumo Suolo: necessaria la ricomposizione fondiaria

“Al Ministro Valditara, Uncem dice che per la Montagna italiana i parametri per le scuole devono essere diversi. Dobbiamo insieme valorizzare le scuole di montagna. Tagliare è inutile e dannoso”.
“”Il consumo di suolo nelle aree montane ha effetti e complessità ben diverse rispetto alle aree urbane. Il consumo non è meno grave dell’abbandono del suolo e delle superfici agricole. Perdere SAU è grave quanto la cementificazione, in tutte le Alpi e in tutti gli Appennini”.

By L'Italiano , in Economia Politica Italiana , at 07/12/2022

Notiziario Uncem: l nuovo Ministro del Turismo Daniela Santanché ha promesso stanziamenti e attenzione, e già alcuni segnali (in primis 200milioni di euro in 5 anni nella legge di bilancio per la manutenzione degli impianti di risalita) già si iniziano a vedere

Assemblea nazionale Uncem che si terrà al Capranichetta di Roma il 13 dicembre. È l’Assemblea del 70? anno di fondazione dell’Uncem, incontro che unisce Sindaci, Amministratori locali, Parlamentari, imprese, docenti universitari in un confronto su cosa sono oggi i territori e le comunità. La Corte Costituzionale ha bocciato la legge della Regione Toscana che ha tentato di semplificare l’iiter autorizzativo per intervenire nelle aree forestali sottoposte a vincolo paesaggistico

By L'Italiano , in Economia Politica Italiana , at 05/12/2022

Notiziario UNCEM ”Unione nazionale Comuni ed Enti montani”

Dalla tassa sugli extraprofitti sull’energia, che il Governo vorrebbe aumentare, riteniamo debbano essere esclusi gli Enti locali e in particolare i Comuni produttori di energia attraverso impianti di loro proprietà.
I Sindaci hanno bisogno di supporto, di tutti i livelli istituzionali, del Governo, del Parlamento, delle Regioni, per spendere bene le risorse disponibili per contrastare il dissesto idrogeologico, nel quadro dei cambiamenti climatici che non possono essere celati o nascosti in politiche sbagliate.
Il Piano Borghi così come è, non risponde alle esigenze del Paese. 1900 Comuni si sono candidati, 300 sono risultati beneficiari delle risorse, 20 hanno 20 milioni di euro ciascuno da spendere. Una cifra pazzesca, difficile da spendere in Comuni con meno di mille abitanti.

By L'Italiano , in Cronaca Italiana Economia , at 29/11/2022

Uncem: la mappa del rischio sismico e idrogeologico per scongiurare tragedie come quella di Ischia

Il tema della pericolosità sismica e della sua prevenzione, così come la questione del dissesto idrogeologico, hanno costituito all’interno delle precedenti edizioni del presente Rapporto, riferimenti e prospettive costanti nella lettura della realtà dei territori montani. Al pari di quanto avviene per i servizi ecosistemici, la prevenzione del dissesto idrogeologico chiama direttamente in causa i territori montani, sia per la più elevata rischiosità degli stessi sia per i negativi e!etti che la mancata manutenzione – e
quindi prevenzione -, può determinare anche sui cosiddetti territori di pianura (si pensi, ad esempio, al tema delle esondazioni dei “umi causate dalla mancata pulizia degli alvei o da inappropriati insediamenti dell’uomo).

By L'Italiano , in Economia Politica Italiana , at 27/11/2022

Uncem: il Presidente nazionale Marco Bussone festeggia i 70 anni dalla fondazione

Le cronache e le storie della fondazione di Uncem nel 1952 – storie di donne e uomini nel quadro della grande Storia – sono dettagliate. “Il 20 novembre 1952 gli amministratori di 241 Comuni e di 26 Province della montagna italiana, radunatisi a Roma dopo un primo incontro preparatorio svoltosi a Firenze il 21 ottobre, fondarono l’Unione Nazionale dei Comuni e degli Enti Montani”, si legge nell’archivio. “L’incontro di Firenze – sappiamo – scaturì da un’iniziativa assunta dal Presidente della Camera di Commercio di Cuneo, senatore Giovanni Sartori. Fu Sartori a presiedere il Comitato direttivo diede vita alla rivista ufficiale ‘Il Montanaro d’Italia’, predispose la bozza di statuto e organizzò il 1? Congresso, svoltosi nel maggio 1954 nella capitale con l’intervento di ben tre ministri di allora, Fanfani, Vanoni e Medici”. La Storia dell’Uncem è sempre stata mossa da donne e uomini dei territori, impegnati nelle Istituzioni, con la volontà di generare coesione, di eliminare gap di sviluppo e pianto del margine, marginalizzato da scelte e da politiche concentrate sulle aree urbane. Primo Presidente, dal 1954 al 1963 fu Giovanni Giraudo. Centinaia i Sindaci e gli Amministratori locali impegnati in sette decenni negli Organi dell’Associazione. Da Giraudo e Sartore, fino a Marco Bussone, passando per Enrico Borghi, Guido Gonzi, Edoardo Martinengo, ultimi Presidenti nazionali in ordine di tempo.

By L'Italiano , in Economia Politica Italiana , at 18/11/2022

Pagina successiva »